"Sono esseri senzienti, non oggetti": sit-in a Catania per acquisizione diritti civili per gli animali :ilSicilia.it
Catania

oggi alle 15

“Sono esseri senzienti, non oggetti”: sit-in a Catania per acquisizione diritti civili per gli animali

di
18 Settembre 2021

Gli animali sono esseri senzienti, non oggetti. Questo è uno degli slogan che domani verranno gridati a gran voce in occasione della manifestazione nazionale di sabato 18 settembre, dalle ore 15.00 alle ore 19.00, con cui si chiede la riforma del Codice Civile in chiave animalista, fermo al 1942.

A Catania la manifestazione si terrà in via Etnea di fronte al civico 221, praticamente dietro la statua di Garibaldi quasi di fronte l’ingresso della Villa Bellini. Una manifestazione, organizzata a Catania, dal Partito Animalista Italiano ma che vede l’adesione di altre importanti associazioni animaliste italiane. L’intento della manifestazione è proprio quello di chiedere che anche in Italia gli animali vengano considerati esseri senzienti e non semplici oggetti come attualmente li considera il Codice Civile.

Un Paese non si può dire civile se ancora oggi il nostro Codice li considera al pari di oggetti. Ormai è risaputo che gli animali provano emozioni e sentimenti. L’eventuale riforma del Codice Civile permetterebbe agli animali di affezione di essere considerati soggetti giuridici, pertanto ciò permetterebbe l’attribuzione del codice fiscale anche agli animali.

‹‹Una riforma storica che attendiamo da anni, che porterebbe l’Italia al pari degli altri Paesi civili europei dove gli animali vengono considerati componenti delle famiglie. – spiega Patrick Battipaglia dirigente regionale del Partito Animalista Italiano – Questo ovviamente comporterebbe l’acquisizione dei diritti civili per i nostri amici animali come, ad esempio, le spese veterinarie mutuabili. Quindi una vera è propria battaglia di civiltà.››.

Nell’ambito della stessa manifestazione di Catania, con la collaborazione del Comitato Si Aboliamo La Caccia, si darà la possibilità ai catanesi di firmare per la proposta referendaria che abolisce la caccia. Insomma, una occasione importante per poter manifestare il proprio amore verso gli animali.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Squid game: il gioco dell’anno

C'è una serie tv di cui in questi giorni tutti parlano in decine di rubriche, articoli e servizi televisivi: mi riferisco a "Squid Game". Qualcuno ha accostato questa serie all'altro exploit Netflix, la Casa di carta, sia perché entrambe sono diventate un successo mondiale in pochissimo tempo con il solo passaparola
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin