Sospensione esame Vas e Vinca a Messina, il Ministero: "Da noi nessuno stop" :ilSicilia.it
Messina

la nota inviata agli architetti

Sospensione esame Vas e Vinca a Messina, il Ministero: “Da noi nessuno stop”

di
6 Marzo 2020

“Né la Commissione europea, né nell’Eu Pilot, né soprattutto il Ministero dell’Ambiente hanno mai avanzato la richiesta e disposto la necessità di sospensione di tutte le procedure di valutazione di incidenza nelle Zone a Protezione Speciale del Comune di Messina”. A chiarirlo, proprio dopo un’interlocuzione con il direttore generale del Ministero all’Ambiente, sono stati i componenti del “Laboratorio Propositivo Permanente” che, questa mattina, in un’apposita conferenza stampa, hanno illustrato i contenuti della nota ricevuta dagli uffici romani a cui si erano rivolti lo scorso febbraio.

“Nessun blocco dell’esame delle procedure ambientali è stato disposto dagli organi ministeriali o europei – ha affermato il presidente dell’Ordine degli Architetti di Messina Pino Falzea – e non solo risultano arbitrari e illegittimi i provvedimenti di stop dell’esame delle procedure ambientali relative a piani edilizi e/o interventi agricoli imposti dai dirigenti dei Dipartimenti Urbanistica e Ambiente della Regione Sicilia, ma rischiano di rappresentare un boomerang per la mole di ricorsi che hanno generato”.

Il blocco, come si ricorderà, era stato sollecitato dall’assessorato regionale del Territorio e dell’Ambiente e disposto dai due dipartimenti regionali che, nel maggio del 2019, hanno comunicato al Comune di Messina la sospensione di tutte le procedure in corso di valutazione di incidenza ambientale, di fatto, disponendo lo stop a ogni attività edilizia in oltre il 70% del territorio comunale, compresi i territori già totalmente antropizzati, per i quali è difficile immaginare compromissioni della rete natura 2000.

Alla luce della nota inviata dal Ministero i rappresentanti del “Laboratorio Propositivo Permanente” ribadiscono, dunque, che l’arbitraria determinazione dei dirigenti della Regione Siciliana e, a cascata, di quelli del Comune di Messina hanno minato fortemente lo sviluppo economico e sociale cittadino.E’ opportuno adesso – ribadiscono i componenti del Laboratorio – che gli uffici preposti esaminino le procedure presentate dai cittadini e ferme da lunga data, ed esprimano, con celerità europea, i pareri richiesti. Non ha più senso l’espansione edilizia della città, ma negare anche la possibilità di riqualificazione e stoppare qualsiasi intervento, anche nei terreni agricoli, significa mettere una pietra tombale su tanti settori dell’economia cittadina”.

I componenti del Laboratorio, ricordiamo, sono: l’Ordine degli Architetti della provincia di Messina, L’Ordine regionale dei geologi siciliani, l’Ordine dei dottori agronomi e forestali della provincia di Messina, l’Ordine dei periti industriali di Messina, il Collegio interprovinciale di Messina-Enna degli Agrotecnici e degli Agrotecnici laureati, il Collegio dei Geometri e Geometri laureati di Messina, Uil Messina, Sicindustria Messina, Ance Messina, Inarsind Messina, Fondazione Architetti nel Mediterraneo Messina, Legambiente, Istituto nazionale di Bioarchitettura, Unicoop e CapitaleMessina.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro