Sotto il Castello di Taormina, un'estate fra grandi eventi e turismo :ilSicilia.it
Messina

Alla scoperta dei territori

Sotto il Castello di Taormina, un’estate fra grandi eventi e turismo

di
13 Luglio 2021
Le vacanze più desiderate dell’estate 2021? In Sicilia. L’isola, si prepara ad accogliere in sicurezza turisti stranieri e italiani. Mare, montagna e città d’arte le mete preferite, in una parola: Taormina, la Perla dello Ionio ai piedi del Castello di Taormina.

Terrazza naturale sul mare famosa in tutto il mondo, Taormina riesce sempre a essere attrattiva per migliaia di viaggiatori che non perdono occasione per visitarne le bellezze, in qualsiasi stagione dell’anno.

Turismo, economia e cultura sono gli ingredienti di una formula che sembra resistere a tutto, anche alla pandemia. Infatti, concerti, rassegne musicali ed eventi sono ritornati sul palcoscenico di Taormina con grandi nomi e grandi appuntamenti. A pochi giorni dalla conclusione del festival internazionale letterario Taobuk, adesso è tempo di musica. Da Colapesce e Dimartino, ad Antonello Venditti, passando per Francesco De Gregori, e Gianna Nannini, sono tantissimi gli artisti che hanno deciso di esibirsi proprio qui.

Molti spettacoli si terranno al Teatro antico che accoglierà, fra gli altri, Sting e il suo My Songs. Unica tappa estiva in Italia il 27 settembre, il concerto è il primo live in Europa dopo la ripresa del suo tour mondiale. Pop, cantautori, performer, “musica leggera o leggerissima” ma non solo. Per gli amanti dell’opera lirica, l’appuntamento, sempre al Teatro antico di Taormina, è per il primo e il trentuno agosto. La Regione siciliana e il Sicilia Classica Festival, mettono in scena la Traviata di Giuseppe Verdi per la regia di salvo Dolce, diretta da Alessandra Pipitone con l’Orchestra Filarmonica della Sicilia e il Coro Lirico Mediterraneo.

Fino al 2 ottobre, cinema, arte, musica e danza, tornano al Festival internazionale “Taormina Arte 2021”.

Taormina

Nel ricco calendario, grandi eventi non solo a Taormina ma anche a Catania e Tindari. Antichi teatri, la Basilica Cattedrale di Taormina, Villa Bellini e Palazzo Platamone di Catania, saranno il palcoscenico ideale per la bacchetta del maestro Riccardo Muti, per Gran Galà di Danza, letture, per il World Music Awards , oltre a drammi e concerti jazz.

Insomma, un’estate all’insegna della ripartenza e della cultura. Un’occasione per visitare il territorio e scoprirne le curiosità storiche e le bellezza architettoniche dei suoi  numerosi castelli. Fra questi, il Castello di Taormina, uno “spettatore privilegiato” che dall’alto sembra osservare maestoso, tutto ciò che accade ai suoi piedi.

Il Complesso monumentale denominato “Castel Tauro” sorge sul Monte Tauro a 396 metri sul livello del mare, dov’era stata costruita l’acropoli greca. Fondato dagli Arabi nel 902 e per questo detto “saraceno”, faceva parte del sistema di fortificazioni costruite in tutta la Sicilia in punti naturalmente strategici. Nel XII secolo il geografo arabo Edrisi, vissuto alla corte del re di Sicilia Ruggero II, affermava che il Castello di Taormina era uno dei castelli antichi più famosi, così come Taormina era una delle più nobili e vetuste città della Sicilia.

E chissà, forse ancora oggi, a distanza di secoli, dall’alto di queste mura, risuonano ancora nuove note musicali, quelle della ripartenza

Per saperne di più

https://castellidisicilia.it/

https://www.facebook.com/castellidisicilia

http://www.taoarte.it/

https://www.siciliaclassicafestival.it/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

La GiombOpinione

di Il Giomba

VaffanCovid

A te che vuoi toglierci tutte le speranze ed i progetti sul futuro, a te che pretendi di non darci nessuna tregua, un sincero ed accorato... VaffanCovid!

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin