Sparatoria nel Palermitano, ferito un uomo :ilSicilia.it

a Belmonte Mezzagno

Sparatoria nel Palermitano, ferito un uomo

di
2 Dicembre 2019

Sparatoria questo pomeriggio a Belmonte Mezzagno, in provincia di Palermo.

Non si conosce ancora l’esatta dinamica dei fatti, ma quel che è certo è che un uomo è rimasto ferito. La vittima è Giuseppe B. un imprenditore edile 45enne, che ha riferito di essere stato colpito da alcuni colpi di arma da fuoco.

Sull’episodio, ancora dai contorni poco chiari, indagano i carabinieri.

L’imprenditore Giuseppe Benigno, sarebbe stato ferito mentre era in via Kennedy a bordo della propria auto, una Bmw.

Si sarebbe recato lui stesso in auto all’ospedale Civico di Palermo, dove i medici hanno riscontrato ferite a un braccio e alla schiena, ma hanno escluso che possa essere in pericolo di vita. L’ipotesi di reato per cui si indaga è tentato omicidio. 

La vittima è stata operata nella notte, il proiettile è entrato e uscito all’altezza della scapola. Il colpo non ha leso organi vitali. L’imprenditore si trova ancora ricoverato in ospedale.

In queste ore proseguono le indagini condotte dal reparto operativo dei carabinieri e coordinate dalla Dda. Sono state acquisite le immagini dei sistemi di videosorveglianza nella zona di via Kennedy per cercare di risalire ai due killer.

In caserma sono stati sentiti i parenti e gli amici della vittima. Al momento non si esclude nessuna pista. Benigno è finito in alcune informative dei carabinieri dopo che il pentito Filippo Bisconti ha raccontato di essere stato accompagnato ad un summit di mafia proprio da lui.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.