Sport nel caos, fra stop forzati e porte chiuse. Rinviata la Serie D, si ferma anche il Palermo :ilSicilia.it
Palermo

UNA DECISIONE CHE SPIAZZA TUTTI

Sport nel caos, fra stop forzati e porte chiuse. Rinviata la Serie D, si ferma anche il Palermo

5 Marzo 2020

Si ferma il campionato di Serie D.

A deciderlo è la Lega Nazionale Dilettanti, che ha comunicato ai club interessati lo stop di tutti e nove i gironi.

A differenza di quanto suggerito dalla presidenza del Consiglio dei Ministri attraverso apposito decreto, il vertice più alto del dilettantismo calcistico italiano ha deciso di stoppare tutto.

Palermo - Corigliano
Palermo – Corigliano, foto di Pietro Minardi e Giuseppe Bertolino

Una decisione che ha sorpreso tutti e che comporta lo slittamento di tutta la 27ª giornata, compreso il match fra Corigliano e Palermo. Le partite dovrebbero essere recuperate quindi il prossimo 22 marzo, salvo diversa comunicazione da parte della Lega.

Il Dipartimento Interregionale ha disposto anche l’annullamento dei recuperi programmati dall’11 marzo all’1 aprile – comunica la LND in una nota -, e un nuovo calendario sarà comunicato la prossima settimana“.

Il 15 marzo, infatti, era già in programma una sospensione dei campionati. Il motivo è da rintracciare nel contemporaneo svolgimento del “Torneo di Viareggio”, noto torneo giovanile che coinvolge anche la rappresentativa di Serie D. Un evento, quello in programma in Toscana, messo a forte rischio dall’emergenza coronavirus.

La SSD Palermo ha intanto comunicato che la conferenza stampa di Rosario Pergolizzi, prevista domani a Carini, è stata rinviata.

INTANTO NEL BASKET SI GIOCA A PORTE CHIUSE

I campionati di basket continueranno regolarmente, ma tutte le partite verranno giocate a porte chiuse.

Lo fa sapere la Federazione Italiana Pallacanestro (Fip), con una nota in cui spiega che “in considerazione delle disposizioni emanate dal Governo per l’emergenza Coronavirus e la salvaguardia della salute pubblica, pur conscia dei notevoli danni economici che speriamo siano sostenuti dalle Istituzioni così come in altri settori dell’economia, dispone che fino a determinazione diversa, le gare di LBA (la serie A n.d.r.9 si giochino a porte chiuse, tenuto conto delle norme previste dal decreto del 4 marzo 2020“.

Porte chiuse, precisa la Fip, anche per i campionati nazionali dilettantistici maschili e femminili, mentre i tornei senior e l’attività giovanile sono sospesi.

Tutto ok quindi per la SBC Palermo e la Virtus Eirene Ragusa, impegnate rispettivamente contro la Virtus Segafredo Bologna e San Martino Lupari.

RINVIATA LA STRAPALERMO E LA DOMENICA IN FAVORITA

E’ stata rinviata inoltre anche l’edizione 2020 della StraPalermo, che era in programma il prossimo 22 marzo.

La StraPalermo – Corri StraPapà è stata concepita, dalla sua nascita, come una grande festa della città di Palermo, un momento di aggregazione, felicità e gioia.
La salute di ogni cittadino va salvaguardata sopra ogni altro interesse e, ringraziando tutti coloro i quali si trovano impegnati in prima linea, in questo momento di grande preoccupazione, ci sembra opportuno rinviare la nostra iniziativa di sport e solidarietà a data da destinarsi“, commenta l’ACSI.

In linea con la decisione di diversi comitati organizzatori, anche quello della IV edizione de “La Domenica in Favorita” ha deciso di rinviare l’evento.

In ottemperanza al DPCM del 4 marzo 2020, il previsto evento inaugurale della IV Edizione de La Domenica in Favorita dell’8 marzo, è stato posticipato a sabato 4 aprile, mantenendo la stessa programmazione e le stesse modalità relative alla viabilità. Si tratterà dunque di un Week end in favorita poiché l’Evento Inaugurale sarà immediatamente precedente a quello di domenica 5 aprile, già in calendario”.

Posticipata anche la conferenza stampa del Giro Internazionale di Castelbuono, importante manifestazione podistica la cui presentazione sarebbe dovuta avvenire domenica 8 marzo nel comune madonita. L’organizzazione fa sapere che l’evento “Aspettando Il Giro” sarà verosimilmente recuperato fra il mese di maggio e quello di giugno.

PALLAVOLO A MEZZO SERVIZIO: SERIE A IN CAMPO A PORTE CHIUSE, B RINVIATA

Sigel Marsala

Anche i campionati di pallavolo sono fortemente condizionati dall’emergenza coronavirus. Sospesi i campionati dalla Serie B a scendere, con la Seap Dalli Cardillo Aragona costretta all’ennesimo stop forzato.

In campo a porte chiuse invece la Sigel Marsala, attesa dall’importante impegno casalingo contro Cutrofiano. La compagine marsalese arriva da un mese di febbraio assai proficuo, grazie a un ruolino di marcia fatto di tre vittorie inanellate nelle prime tre uscite che hanno portato in dote nove punti alla classifica, accorciando il divario di molto da quelle squadre attualmente posizionate tra il 4°e il 7°posto che parteciperebbero ai Play/Out (la quota salvezza si è notevolmente ridotta a soli due miseri punti).

Una vittoria che serve a tutti i costi, per continuare ad inseguire il sogno salvezza.

POSTICIPATO IL GIRO DI SICILIA

L’ultima vittima sportiva, in ordine cronologico, è il Giro di Sicilia, manifestazione ciclistica che doveva svolgersi dal 1 al 4 aprile. La notizia era nell’aria già da qualche giorno, ma si attendeva l’ufficialità da parte del direttivo.

A comunicarlo sono gli organizzatori di Rcs Sport, i quali stanno già valutando, di comune accordo con la Federciclismo e l’UCI, le possibili date di recupero della manifestazione.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Magistratura e politica

Dal blog "Segreti e non misteri", Alberto Di Pisa riflette sul difficile rapporto fra magistratura e politica, in uno sistema di diritto come quello italiano.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.