Stabilimenti balneari, Cordaro: "A breve il decreto, noi presidio importante" :ilSicilia.it

L'ANNUNCIO DELL'ASSESSORE TERRITORIO ED AMBIENTE

Stabilimenti balneari, Cordaro: “A breve il decreto, noi presidio importante”

di
25 Gennaio 2020

L’assessore regionale al Territorio e Ambiente, Toto Cordaro, ha assunto l’impegno di fronte all’assemblea di titolari di stabilimenti balneari, riunitasi a Palermo su iniziativa della Cna, di scrivere il decreto che regolamenterà la materia.

Rispetteremo i tempi. Dopo un opportuno passaggio nella competente Commissione, anche per un doveroso coinvolgimento delle associazioni di categoria, scriverò il decreto“, sottolinea Cordaro.

RASSICURAZIONI IMPORTANTI

L’intero comparto siciliano, che conta nel territorio tremila imprese, è in attesa di conoscere modalità e contenuti rispetto alla legge approvata recentemente dall’Ars che ha stabilito l’estensione delle concessioni demaniali marittime per 15 anni. L’assessore ha annunciato il ripristino della convenzione con le Capitanerie di porto.

Rappresentano non un nemico, ma un presidio importante – chiarisce Cordaro -, a garanzia di tutti nel segno della legalità e dell’osservanza delle regole – ha detto – occorre un impegno comune per tutelare il territorio, salvaguardare le coste e per promuovere lo sviluppo. Ciascuno, nel rispetto dei ruoli, è chiamato a fare la propria parte“.

Sulla semplificazione amministrativa, l’assessore ha assicurato: “Stop alle carte che girano da un ufficio all’altro; certezza della tempistica, trasparenza ed efficacia del servizio grazie alle istanze da inoltrare attraverso la via digitale“.

E ha sostenuto la necessità che i comuni si dotino di strumenti fondamentali, come Pudm e Pai. “Niente più alibi per le amministrazioni locali – ha proseguito – la Regione mette a disposizione dei sindaci l’ufficio di progettazione con professionisti qualificati”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

“Teoremi, Postulati e Dogmi”

Oggi il capo non vuole più esser messo in discussione. Una mente matematica come la mia nella sua vita si è nutrita di teoremi i quali partendo da condizioni iniziali arbitrariamente stabilite, giungono a conclusioni, dandone una dimostrazione.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.