Coronavirus, stabilimenti balneari in ginocchio: "Una prenotazione su tre cancellata" :ilSicilia.it

SECONDO I DATI DI CNA SICILIA

Coronavirus, stabilimenti balneari in ginocchio: “Una prenotazione su tre cancellata”

di
7 Marzo 2020

L’emergenza coronavirus continua ad avere effetti devastanti sull’economia siciliana. Il dato è confermato anche dalla rilevazione di CNA Balneari Sicilia, effettuata sul territorio siciliano coinvolgendo un campione di 120 operatori. .

Trentotto percento di impatto negativo sulle aziende, con un 31% di cancellazioni già alla data odierna”, sottolineano i rappresentanti del consorzio.

L’ANALISI DEL CNA BALNEARI SICILIA

Una cifra altissima – spiega il coordinatore Gianpaolo Micelise si pensa che solo un terzo degli operatori in Sicilia ha già aperte prenotazioni per l’estate. In pratica tutti registrano cancellazioni”.

Secondo le aspettative, il 30% delle attività si aspettano una riduzione di un terzo delle presenze rispetto al 2019. Solo il 6% delle imprese dichiara di non attendere riduzioni di presenze.

Un quadro complicatissimo – afferma il segretario di CNA Sicilia, Piero Giglioneche stride fortemente con la grande voglia di riscatto di un settore fondamentale per il turismo siciliano. Un settore che attende le condizioni minime per poter investire ingenti risorse private. Risorse che non potranno venire dal mondo del credito vista l’imminente scadenza delle concessioni al 2020”.

Per queste motivazioni – osserva il coordinatore regionale dei Balneari, Miceli – facendo proprie le preoccupazioni del comparto e la contestuale volontà di investire degli operatori, la CNA continua, con forza e determinazione, a sostenere l’iter di estensione delle concessioni balneari al 2033, tracciato dal governo regionale, con l’auspicio di poter affrontare la prossima stagione senza la spada di Damocle rappresentata dalla scadenza di fine anno”.

È tempo di tendere definitivamente la mano al comparto, dar loro la prospettiva pluriennale e dar via ad importanti investimenti che, nonostante le tante avversità, gli operatori sono pronti a mettere in campo per fare la propria parte per il rilancio del territorio. Una ripresa – conclude Miceli – che deve partire proprio dalle nostre fragili ma splendide coste”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin