Stagione venatoria, Wwf: "Strage di volatili, diminuisce la biodiversità" :ilSicilia.it

i dati

Stagione venatoria, Wwf: “Strage di volatili, diminuisce la biodiversità”

di
31 Gennaio 2022

Il 31 gennaio si chiuderà la stagione di caccia 2021/22.

Anche in questi ultimi giorni di apertura agli spari non mancano le notizie di uccisioni illegali di fauna selvatica da parte di cacciatori di frodo rilevate in tutta la Penisola grazie all’attività di controllo delle autorità preposte alla vigilanza venatoria, che si aggiungono alle numerosissime operazioni portate a termine nel corso dell’anno.

Lo rileva il Wwf, che segnala anche una vera propria strage di uccelli acquatici compiuta da sei cacciatori di frodo nella laguna di Grado dove sono stati abbattuti circa 350 animali tra cui 150 Fischioni.

Nonostante la costante diminuzione dei cacciatori italiani, la caccia continua rappresentare una delle principali cause di perdita di biodiversità e diffusione delle illegalità – commenta Dante Caserta, Vice Presidente Wwf Italia -. Uno studio commissionato dal Wwf dimostra come in coincidenza del periodo di apertura della caccia aumenta in maniera esponenziale il numero di esemplari appartenenti a specie protette (soprattutto rapaci) che vengono ricoverati nei centri di recupero animali selvatici dell’Associazione, come Vanzago e Valpredina, in Lombardia“.

In un contesto così grave le associazioni di protezione ambientale rappresentano un imprescindibile presidio di legalità ambientale, sottolinea il Wwf che, in questi trent’anni dall’approvazione della Legge sulla tutela della fauna selvatica e la disciplina della caccia, ha condotto importanti battaglie, attivando centinaia di denunce, ricorsi amministrativi contro provvedimenti regionali e costituzioni di parte civile in processi penali per reati venatori grazie al contributo della rete di Avvocati del Panda oltre alle migliaia di ore di vigilanza delle Guardie volontarie.

Anche quest’anno si sono susseguiti i pronunciamenti di Tribunali Amministrativi Regionali che, da un capo all’altro dello Stivale – evidenzia il Wwf -, hanno confermato ancora una volta, nel 90% dei casi, come le Regioni siano succubi delle pressioni venatorie e non esitino a sacrificare l’inestimabile patrimonio comune di biodiversità per favorire gli interessi di pochi.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro