"Stop al voto segreto all'Ars", DiventeràBellissima fa quadrato con Musumeci :ilSicilia.it

LETTERA A MICCICHÈ

“Stop al voto segreto all’Ars”, DiventeràBellissima fa quadrato con Musumeci

8 Novembre 2019

Dopo l’ultimatum” del presidente della Regione, Nello Musumeci, anche il gruppo di DiventeràBellissima fa quadrato con la sua proposta di abolire il voto segreto all’Ars, per eliminare il fenomeno dei franchi tiratori.

In particolare chiedono lo stop al voto segreto sui disegni di legge di riforma, approvazione di bilanci e consuntivi e relativi emendamenti, nonché su tutti quelli che comportino aumenti di spesa o diminuzioni di entrate, indichino i mezzi con cui farvi fronte, o comunque “appostazioni” di bilancio.

È la proposta ufficiale di modifica del regolamento interno sollecitata dal gruppo parlamentare di DiventeràBellissima con i propri deputati (Alessandro Aricò, Giusi Savarino, Giorgio Assenza, Giuseppe Zitelli e Pino Galluzzo), con l’obiettivo di allineare l’Ars alle regole in vigore presso Camera e Senato.

Nella richiesta a Gianfranco Miccichè (presidente dell’Ars e della Commissione del regolamento) i deputati regionali del movimento politico guidato da Nello Musumeci sottolineano, infatti, che «nei due rami del Parlamento nazionale sono effettuate a scrutinio segreto le votazioni riguardanti le persone e, solo su richiesta, quelle che incidono sui principi e sui diritti di libertà, sui diritti della famiglia e sui diritti della persona fisica».

La Camera dei Deputati e il Senato della Repubblica, insomma, «nei propri regolamenti interni hanno limitato il voto segreto a pochi casi ben definiti». Secondo DiventeràBellissima, quindi, «appare improcrastinabile la necessità di adeguare il nostro Regolamento interno, in tema di voto segreto, a quello del Senato, onde evitarne l’uso improprio e distorto».

Quindi, «anche alla luce degli ultimi accadimenti avvenuti nell’Aula del Parlamento siciliano», il gruppo di DiventeràBellissima chiede a Miccichè «di porre all’ordine del giorno della Commissione la modifica dell’articolo 127 del regolamento interno che disciplina il voto segreto» ed auspica che su questo tema «vi sia massima convergenza all’interno dell’Ars».

 

LEGGI ANCHE:

Ars, Musumeci attacca: “Stop a voto segreto o non andremo più in Aula”

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

L’Indivia e l’Invidia?

Ricordate ognuno è ciò di cui si circonda, se ci si circonda del nulla e se si dà spazio al nulla è perché per primi non si crede nel nostro valore e tutto questo credetemi non potrà durare, si ci vorrà ancora del tempo, ma questo “giorno della marmotta finirà”.
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.