Strade colabrodo in Sicilia: "Dal Governo nessun risarcimento agli autotrasportatori" :ilSicilia.it

Lo dice il deputato Alessandro Pagano

Strade colabrodo in Sicilia: “Dal Governo nessun risarcimento agli autotrasportatori”

di
6 Febbraio 2020

“Grave e ingenerosa la risposta del Governo agli autotrasportatori siciliani. Dire che non ci sono soldi per risarcirli di tutti i disagi che stanno continuando a subire, dopo la chiusura ai mezzi pesanti del viadotto Cannatello dell’autostrada Palermo-Catania, significa sbattere la porta in faccia alla Sicilia e a un intero sistema produttivo. Le aziende di autotrasporto non meritano questo trattamento. Così come i siciliani non meritano una viabilità martoriata da disservizi e interruzioni”.

Alessandro PaganoCosì il vicecapogruppo della Lega alla Camera, Alessandro Pagano.

“Il viceministro Cancelleri – aggiunge il deputato del Carroccio – sa bene che le strade proposte come alternative per la chiusura dei viadotti siciliani non sono in sicurezza e che da un anno l’Anas continua a brancolare nel buio senza trovare uno straccio di soluzione. I pericoli di incidenti mortali sono dietro l’angolo. Non c’è più tempo da perdere: il Mit rivaluti la Messina-Palermo come percorso alternativo e metta sul tavolo le risorse necessarie prima che sia troppo tardi”. 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.