Strade provinciali, il commissario straordinario esce dalla porta e rientra dalla finestra :ilSicilia.it

Durerà in carica tre anni

Strade provinciali, il commissario straordinario esce dalla porta e rientra dalla finestra

di
18 Dicembre 2019

Più poteri al commissario delle strade provinciali siciliane, che esce dalla porta e rientra dalla finestra. Sì, perché la norma che lo aveva introdotto, inserita in Manovra, era stata depennata, salvo poi essere ripescata e messa tra le maglie della bozza del Milleproproghe.

Il provvedimento è atteso sul tavolo del Consiglio dei ministri, probabilmente già venerdì 20 dicembre. E il contenuto della norma riprende, appunto, quanto precedentemente previsto da un emendamento alla Manovra poi stralciato.

In particolare, la norma, modificando lo Sblocca cantieri, prevede che il commissario possa sostituirsi, in tutto o in parte, alle amministrazioni competenti con le quali vengono stipulate apposite convenzioni. Inoltre, si prevede che lo stesso commissario possa avvalersi, sempre sulla base di apposite convenzioni, di Anas, amministrazioni centrali e periferiche dello Stato ed enti pubblici dotati di specifica competenza tecnica specifica.

La norma, infine, prevede che l’incarico abbia una durata di tre anni, prorogabile per una sola volta per un altro triennio.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Docenti indecenti

Noi docenti siamo dei ladri: abbiamo tre mesi di vacanza in estate, rubiamo lo stipendio anche durante le vacanze di Natale e di Pasqua, per
Blog
di Renzo Botindari

“Sulle Rive del Don”

Per noi bambini, lui aveva il potere “di vita e di morte” sul marciapiede davanti la portineria, all'epoca tutti i portieri erano dei "Don", oggi sostituiti da un videocitofono.
Blog
di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.
Ieri 16:47