Strade siciliane ad un bivio: "Settimana decisiva per i cantieri Cmc" :ilSicilia.it
Agrigento

Le speranze del sindaco di Agrigento

Strade siciliane ad un bivio: “Settimana decisiva per i cantieri Cmc”

di
17 Febbraio 2019

“La prossima settimana a Palazzo Chigi dovrebbe essere compiuto l’ultimo passo verso la riapertura dei cantieri della SS121 Palermo-Agrigento e della SS640 Agrigento-Caltanissetta. La ripresa dei lavori dovrà significare superare in tempi ragionevoli i disagi, dire al più presto addio a deviazioni e semafori e infine consegnare al nostro territorio due opere per lungo tempo attese, sperate, tra tanti patimenti. Legittima l’esasperazione di residenti, lavoratori, studenti, imprese”. Così, in una nota, il sindaco di Agrigento, Calogero Firetto, sulla ormai nota crisi del gruppo Cmc.

Calogero Firetto
Calogero Firetto

“I lavori della Agrigento-Palermo hanno avuto inizio nel 2013 e dovevano concludersi entro il 2016. Il progetto preliminare di ammodernamento risale a 18 anni fa, il finanziamento è del 2005. Non più felice è stato l’iter del raddoppio della ex strada a scorrimento veloce Agrigento-Caltanissetta. Un progetto esecutivo – spiega il sindaco – approvato nel 2008. La consegna dei lavori è avvenuta nel 2009″.

“Dieci anni fa, ovvero undici anni dopo la convenzione stipulata con Anas per la progettazione. Sono trascorsi da allora 21 anni. I lavori, per contratto, si sarebbero dovuti concludere nell’estate del 2012. I vertici politici del tempo, presenti all’inaugurazione, esultavano sostenendo che Agrigento sarebbe uscita dalla marginalità geografica. È trascorso un ventennio e siamo ancora in attesa di infrastrutture essenziali per uscire da una marginalità che è anche sociale ed economica e non solo geografica. Dopo la protesta corale dei sindaci siamo a una svolta. Che sia la volta buona”, conclude.

 

LEGGI ANCHE:

Cantieri infiniti, i grandi gruppi lasciano la Sicilia bloccata tra le incompiute

Crisi Cmc, ultimatum al Governo: “Imprese siciliane pronte a proteste eclatanti”

SS640 Agrigento-Caltanissetta, tremila in marcia contro la Cmc: “Stop isolamento”

Crisi Cmc, incontro al vertice con l’Anas: ripartono i cantieri in Sicilia

Il sindaco di Caltanissetta lancia l’SOS al premier Conte: “Venga qui, cantieri SS640 abbandonati e territori sventrati”

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Credete che stiano dormendo?”

Non voglio ritornare a quel mondo malato, Io mi auguro di venirne fuori, quantomeno fisicamente, ma dovremmo fare un patto, un vero patto collettivo affinché si prenda insegnamento di tutto quanto ciò e si possa per una volta dire: “mai più!”. La riflessione di Epruno.
Balzebù
di Balzebù

M5S, la nuova spaccatura che sa di rottura definitiva del giocattolo

E’ cominciata molto prima del previsto la parabola discendente del Movimento 5 stelle. Probabilmente, non arriverà neanche alle prossime elezioni. Il disfacimento della creatura di Beppe Grillo è sotto gli occhi tutti. Ma nessuna sorpresa: un partito fondato soltanto sulla protesta non poteva avere un futuro

‘La caduta, eventi e protagonisti in Sicilia: 1972-1994’: l’analisi di Calogero Pumilia

Calogero Pumilia, per oltre vent’anni deputato democristiano, nel suo “La Caduta. Eventi e protagonisti in Sicilia 1972-1994“, in libreria in questi giorni, ci offre un contributo in questo senso regalandoci una lettura dal di dentro che consente di farci scoprire come molte leggende metropolitane, spacciate per verità storica, debbano essere riviste.
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin