Strage di Ustica, Orlando: "L'Europa non si volti dall'altra parte" :ilSicilia.it

la dichiarazione

Strage di Ustica, Orlando: “L’Europa non si volti dall’altra parte”

di
27 Giugno 2021

“Proprio ieri ho inaugurato una mostra di arte sulle vittime del Mediterraneo. Io vorrei unire il vostro dolore e la vostra richiesta di verità e giustizia al dolore e alla sofferenza di migliaia di migranti che muoiono senza che l’Europa si occupi di loro. Girandosi dall’altra parte. Ancora una volta gli Stati europei si girano dall’altra parte. A Ustica, come nel Mediterraneo“.

E’ il messaggio lanciato dal sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, dall’aula del consiglio comunale di Bologna per l’anniversario della Strage di Ustica, in ricordo delle 81 vittime del Dc-9 Itavia che si inabissò, 41 anni fa, nel Tirreno.

“Ogni 27 giugno – ha detto Orlando – ci troviamo in una dimensione di inquietudine. Non riusciamo a chiudere con un nome, una data e un luogo un evento che ancora brucia sulla pelle della verità e giustizia”. E per i familiari delle vittime “ogni giorno è un giorno di memoria che inquieta, di fronte a comportamenti paludosi, di chi avrebbe dovuto servire verità e giustizia, e di fronte agli egoismi degli Stati, che si sottraggono ai doveri elementari di collaborazione“.

E’ la ragione per cui “anche io mi unisco all’appello al presidente Draghi, perché possa utilizzare la sua credibilità internazionale non soltanto per il giusto riconoscimento dei diritti civili degli italiani in uno Stato che deve essere laico e nell’ottenere ingenti risorse del Pnrr, ma per ottenere da Stati alleati, membri dell’Ue e in particolare dalla Francia, quella collaborazione che continua a mancare“.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Squid game: il gioco dell’anno

C'è una serie tv di cui in questi giorni tutti parlano in decine di rubriche, articoli e servizi televisivi: mi riferisco a "Squid Game". Qualcuno ha accostato questa serie all'altro exploit Netflix, la Casa di carta, sia perché entrambe sono diventate un successo mondiale in pochissimo tempo con il solo passaparola
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin