Strage di Ustica, svolta epocale dopo 40 anni: il Senato dà l'ok alla desecretazione dei file :ilSicilia.it
Palermo

oltre 34mila documenti

Strage di Ustica, svolta epocale dopo 40 anni: il Senato dà l’ok alla desecretazione dei file

di
2 Luglio 2020

Dopo le polemiche della scorsa settimana, a 40 anni dalla strage di Ustica, si apre finalmente una svolta per uno dei misteri d’Italia più noti. Il Consiglio di presidenza del Senato, infatti, oggi ha dato l’ok all’unanimità alla desecretazione degli atti delle Commissioni parlamentari di inchiesta, fino al 2001. Bocciata invece la proposta di LegaFratelli d’Italia di estendere la desecretazione fino agli organismi che hanno operato entro la passata legislatura.

Oggi è il giorno della verità storica e della trasparenza ha detto la Presidente del Senato Elisabetta Casellati – affinché non rimangano più ombre e opacità. Sono molto soddisfatta. Ho fortemente voluto questo risultato. La memoria delle vittime e il dolore dei familiari hanno diritto alla piena chiarezza su fatti che hanno segnato tragicamente la storia di tutto il Paese” conclude Casellati.

dc9 itavia usticaIn pratica, saranno consultabili già da oggi gli atti desecretati su numerosi misteri d’Italia: oltre ai 34mila file su Ustica, si potrà anche accedere agli atti (circa 15 mila) della commissione Moro dell’ottava legislatura, sul disastro del Vajont (quarta legislatura); Anonima banchieri (terza legislatura); sulle Armi (settima e ottava legislatura); sull’Aima (dodicesima legislatura); e sulla Federconsorzi (tredicesima legislatura).

 

 

LEGGI ANCHE:

Strage di Ustica, la scoperta shock: dopo 40 anni recuperato audio inedito dalla scatola nera

Ancora muro di gomma sulla Strage di Ustica, i file rimangono secretati

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro