Strage di Vittoria, il mondo politico chiede pene severe per l'omicida :ilSicilia.it
Ragusa

ECCO LE REAZIONI

Strage di Vittoria, il mondo politico chiede pene severe per l’omicida

di
14 Luglio 2019

Continua a tenere banco la tragedia di Vittoria, che ha visto la morte dei piccoli Alessio e Simone, cuginetti rispettivamente di 11 e 12 anni, uccisi dal pregiudicato Rosario Greco (nella foto in basso), che li ha falciati con il suo suv dopo avere assunto droga e alcool.

Sono  tante le reazioni sul fronte politico, a cominciare da quella del ministro degli Interni, nonché leader della Lega, Matteo Salvini, il quale sulla sua pagina Facebook ha scritto: “Galera, per anni e senza sconti, per chi ha ucciso questi due piccoli angeli. Speriamo…“.

Sulla vicenda si è espressa anche la leader di Fratelli d’Italia , Giorgia Meloni, che ai microfoni dei giornalisti ha dichiarato: “Dopo tre giorni di agonia all’ospedale di Messina, anche Simone non ce l’ha fatta. Una notizia terribile che arriva proprio mentre a Vittoria si celebrano i funerali del cuginetto Alessio. Al cordoglio si aggiunge la rabbia per un crimine indescrivibile. Fratelli d’Italia chiede che la giustizia sia implacabile e punisca, senza sconti, i responsabili di questo abominio. E lo Stato faccia sentire forte la sua presenza e aiuti questo territorio difficile a liberarsi dalla morsa di delinquenti e mafiosi“.

La politica chiede in coro una pena esemplare per l’autore del fatto. Di questo avviso è anche Luigi Di Maio, ministro dello sviluppo economico e leader del Movimento 5 Stelle: “Oggi se n’e’ andato in cielo anche il piccolo Simone, dopo piu’ di due giorni di agonia. Ha raggiunto il suo cuginetto, Alessio. Due giovani vite violentemente spezzate da un criminale. E’ cosi’ grande la rabbia che viene da dire che per uno cosi’ non basta nemmeno il carcere. Sei un essere inumano se investi due bambini in quel modo. Poi fuggi e non presti soccorso. Mi viene la pelle d’oca solo a pensarlo. Abbraccio forte le famiglie di Simone e Alessio, per quel che serva, in questo momento di estremo dolore e solitudine, che getta ognuno di noi nello sconforto e nella tristezza“.

Infine si registra la dichiarazione del vicepresidente del Senato, Roberto Calderoli: “Dopo Alessio piangiamo anche il povero Simone, deceduto dopo tre giorno di agonia. Una preghiera per questo angelo volato in cielo per colpa di un criminale che ora deve pagare fino in fondo per questo duplice omicidio. Senza stradale, duplice omicidio“.

LEGGI ANCHE:

Bambini investiti dal suv a Vittoria: morto anche il piccolo Simone

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.