Striscia: "Dopo un anno dalla tragedia di Casteldaccia, nessun intervento" | VIDEO :ilSicilia.it
Palermo

il servizio in onda su Canale 5

Striscia: “Dopo un anno dalla tragedia di Casteldaccia, nessun intervento” | VIDEO

15 Novembre 2019

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

A distanza di un anno dalla tragedia in cui morirono 9 persone per l’esondazione del fiume Milicia, a Casteldaccia (PA), le telecamere di Striscia La Notizia tornano sul tema della prevenzione alluvioni.

Striscia Petyx a Casteldaccia, sindaco Di GiacintoSecondo quanto riferisce Stefania Petyx, tutto sembra rimasto fermo a quel drammatico momento del novembre 2018: materassi e letti sporchi di fango, auto distrutte, camper in bilico, e strada impraticabile. I residenti della zona lamentano assenza di lavori e rischi per una casa di riposo limitrofa. L’area ad oggi risulta sotto sequestro da parte della magistratura.

Così la Petyx è andata a chiedere alla Protezione Civile e al sindaco di Casteldaccia, Giovanni Di Giacinto – indagato per quel fatto – come mai gli interventi non sono ancora iniziati.

Pare che, essendo l’area sotto sequestro giudiziario, non è consentito l’accesso. Ma la promessa arriva: “Entro 15 giorni dal dissequestro, faremo partire gli interventi”, assicura il primo cittadino.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Io guardo e rido, in questo momento

Io credevo che il vecchio mondo, i grandi popoli stessi avrebbero condiviso la loro parte migliore per far nascere una Europa grande unica e coesa che desse il meglio di sé stessa e invece alle prime difficoltà serie, abbandonati codici e decimetri, son venute fuori le profonde differenze e gli egoismi.
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

“Calati juncu, ca passa la china”

Al famoso termine‘resilienza’, oggi abusato ben oltre il campo d’indagine della psicologia, perché fa trendy ed è dunque omologato e omologante, voglio opporre un proverbio siciliano: “Calati juncu, ca passa la china”, ovvero “Giunco, piegati per fare passare la piena del fiume”
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Covid 19: cosa è bene sapere

Tutti e tre questi virus hanno come serbatoio animale i pipistrelli. Il passaggio delle infezioni virali da animale a uomo sono molto rare ma nel caso dei coronavirus sopra riportati il virus è riuscito a passare nell’essere umano e si è diffuso da persona a persona