Striscia, ecco le nuove immagini dell'aggressione a Stefania Petyx | VIDEO :ilSicilia.it
Palermo

in via Savagnone

Striscia, ecco le nuove immagini dell’aggressione a Stefania Petyx | VIDEO

di
11 Ottobre 2018

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Ecco il nuovo video dell’aggressione subita ieri da Stefania Petyx, durante le riprese di un servizio per Striscia La Notizia. La giornalista palermitana si era recata in un immobile occupato da abusivi in via Giuseppe Savagnone, in zona Noce.

È stata spintonata e fatta cadere giù dalla tromba delle scale. È stata poi trasportata in ambulanza all’ospedale.

Dopo il coro unanime di solidarietà, ieri, in serata sulla sua pagina Facebook, la Petyx ha postato una sua foto, insieme al fidato bassotto: «Ghiaccio e baci al bassotto ecco la mia cura. Tanti dolori ma lo spirito resta alto! Vi ringrazio tutti per l’affetto… a volte pensi di esser sola poi ti giri e scopri che dietro c’è tanta gente fantastica che ti sostiene. Questo da la carica, credetemi. Grazie anche ai poliziotti che ci hanno aiutati con affetto sincero. Grazie di cuore a nome mio, del bassotto e del mio coraggioso e bravissimo cameraman @glaesty #lovemyjob #nevergiveup #striscialanotizia #striscia #ilbassottopoliziotto #poliziadistato».

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Come andato questo giro?

Lo sanno tutti che qui tutto cambia affinché tutto rimanga come prima e per questo per avere una chance dopo aver perso, meglio non farsi nemico l’avversario
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin