Stromboli: trabocco di lava sorprendente, la guida vulcanologica Zaia: "Peccato per i turisti" :ilSicilia.it

nessuna variazione significativa

Stromboli: trabocco di lava sorprendente, la guida vulcanologica Zaia: “Peccato per i turisti”

di
19 Gennaio 2021

Segnalato un trabocco lavico dal cratere nord di Stromboli. L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, osservatorio Etneo, ha comunicato che le telecamere di sorveglianza mostrano una fuoriuscita di lava. Il tremore, invece, non mostra nessun cambiamento significativo. Anche le reti Gps e clinometriche di Stromboli non hanno evidenziano variazioni significative.

Peccato – dice la guida vulcanologica Mario Zaia, in arte ‘Zaza’” – che non possono arrivare i turisti, visto che continua ad esserci una spettacolare attività del cratere che oltre che dai 400 metri dove possiamo arrivare solo noi, si può anche vedere sia da 300 metri che anche dall’Osservatorio. L’attività è la classica “Stromboliana” caratterizzata dal lancio di lapilli incandescenti e giochi di fuoco“.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

Vaccini, basta chiacchiere!

La consueta girandola dei colori delle regioni italiane colpisce ancora. Sembra di guardare dentro un caleidoscopio nel quale le forme ed i colori cambiano ad ogni movimento dell’oggetto

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin