Studenti imprenditori: ecco i progetti premiati da Sicindustria Trapani | FOTO :ilSicilia.it
Banner Bibo
Trapani

I vincitori del concorso

Studenti imprenditori: ecco i progetti premiati da Sicindustria Trapani | FOTO

di
19 Novembre 2019

SCORRI LE FOTO IN ALTO

Il progetto che ha conquistato il gradino più alto del podio del concorso “Miglior idea imprenditoriale” si chiama “Blue&Blue”, mira ad offrire servizi turistici innovativi su mezzi nautici ed aeronautici ed è stato elaborato da Chiara Chiofalo e Simona Ferracane del corso turistico della IV E, Istituto Giovan Battista Ferrigno di Castelvetrano, seguite dal professore Pietro Giacalone.

“Si tratta – si legge nella motivazione del premio – di un progetto innovativo che punta ad ampliare l’offerta turistica del territorio attraverso nuovi servizi utilizzando gommoni, imbarcazioni e deltaplani. Il progetto è spiegato nei minimi particolari. Un business-plan ben fatto, con un ROE appetibile ad investitori.  Se l’obiettivo primario di un business plan è quello di coinvolgere gli interlocutori economici, questo progetto ha tutti i requisiti. Il progetto è molto ben descritto anche dal punto di vista tecnico, oltre che economico e finanziario. Idea originale e, soprattutto, attuabile”.

Si è chiuso così il concorso, bandito lo scorso anno, cui hanno partecipato gli studenti del IV anno degli istituti superiori della provincia e che, visto il successo riscosso, d’intesa con l’Ufficio Scolastico Provinciale, è stato riproposto anche per l’anno scolastico 2019/2020 con la firma di un nuovo protocollo.

A consegnare i premi, oggi, presso la sala conferenze di Sicindustria Trapani, il presidente provinciale degli imprenditori, Gregory Bongiorno, e il dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale – Ufficio XI Trapani, Fiorella Palumbo.

Alle vincitrici è andato un premio del valore di mille euro, mentre tutti i partecipanti avranno la possibilità, d’intesa con le scuole di appartenenza, di trascorrere una settimana in stage in azienda per conoscere da vicino le realtà imprenditoriali del territorio.

Medaglia d’argento per “Trasi e viri chi c’è”, il progetto firmato da Roberta Bommarito della IV A dell’istituto Economico Sociale Vito Fazio Allmayer, che mira a contrastare il forte utilizzo della plastica monouso e a ridurre l’inquinamento terrestre e marino, mentre il bronzo è andato a Giovanna Manzo della IV H del liceo scientifico “M. Cipolla” di Castelvetrano con il progetto “Music Cafè Srl” per la promozione di eventi musicali e la vendita di strumenti.

A valutare i progetti una Commissione composta dagli imprenditori: Gregory Bongiorno (Agesp di Castellammare del Golfo); Vito Pellegrino (Sud Marmi di Custonaci); Filippo Amodeo (Nino Castiglione di Erice); Giuseppe Di Benedetto (Centro Carne di Santa Ninfa); Vincenzo Adragna (Adragna Alimenti Zootecnici di Alcamo); Giuseppe Butera (Auroflex di Alcamo); e Giovanni Castiglione (Perla Marmi di Custonaci).

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica

Wanted

di Ludovico Gambino

Giorgio Armani veste il David di Michelangelo per Dubai

La scultura, quella vera, è uno degli emblemi del nostro Rinascimento nonché simbolo dell'Italia nel mondo, originariamente collocata in Piazza della Signoria, per rappresentare la Repubblica fiorentina vigile e vittoriosa contro i nemici. L'opera, alta oltre cinque metri per cinque tonnellate di marmo di Carrara, ritrae l'eroe biblico nel momento in cui si appresta ad affrontare Golia, come ci racconta l’Antico Testamento.
Banner Ortopedia Ferranti

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin