Successo per Bocelli a Taormina, il sindaco: "Sono questi gli eventi che vogliamo" :ilSicilia.it
Messina

Bolognari punta sugli spettacoli di qualità

Successo per Bocelli a Taormina, il sindaco: “Sono questi gli eventi che vogliamo”

di
2 Settembre 2019

“Gli ultimi giorni di agosto sono stati importanti per Taormina. I concerti di Andrea Bocelli al Teatro Antico hanno avuto un successo strepitoso e hanno condotto negli alberghi, nei ristoranti, bar e negozi una clientela che ha scelto la nostra destinazione come destinazione culturale e artistica. Più di novemila spettatori che, soggiornando in città, non ha creato nessun problema di traffico, sicurezza e disturbo”.

Così il sindaco di Taormina, Mario Bolognari commenta la due giorni di concerti al Teatro Antico di Taormina di Andrea Bocelli, che il 30 e 31 agosto scorso ha fatto registrare il sold-out nella Perla dello Ionio e ha proposto evento di alto livello che, di riflesso, possono rappresentare il miglior volano anche in chiave turistica ed economica per il territorio.

“Quelle due serate – ha evidenziato Bolognari – sono state un perfetto esempio di ciò che vorremmo avere a Teatro, senza forzature e facili successi di pubblico. Lavoreremo per un migliore uso del nostro sito archeologico più importante. Devo ringraziare la Fondazione Taormina Arte Sicilia, che ha promosso l’evento, con l’organizzazione di Due Punti Eventi e Live Spettacoli. Ringrazio il Parco archeologico di Naxos-Taormina per la collaborazione e la Regione Siciliana per il patrocinio. Una bella pagina, che spero si ripeterà più volte nel 2020″.

© Riproduzione Riservata
Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

La rabbia e il giro del corridoio magico

Benvenuti nel mio “corridoio magico” dal quale mi auguro uscirete cambiati grazie all’induzione e all’attivazione dell’energia inconscia che rivoluziona e riassetta i processi spontanei di autoguarigione ed evoluzione
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.