Suicida in cella a Palermo: i pm chiedono il rinvio a giudizio per due medici :ilSicilia.it
Palermo

L'accusa è di omicidio colposo

Suicida in cella a Palermo: i pm chiedono il rinvio a giudizio per due medici

di
24 Febbraio 2021

Il procuratore aggiunto Ennio Petrigni e il pm Renza Cescon hanno chiesto il rinvio a giudizio per i medici in servizio al carcere Pagliarelli Carmelo Geraci, difeso dagli avvocati Claudio Gallina Montagna e Valeria Minà, e Bernardo Mazzerbo, difeso dall’avvocato Gianluca Corsino imputati per la morte di Samuele Bua, che nel novembre 2018 si suicidò nel penitenziario di Palermo.

L’accusa è di omicidio colposo. L’udienza preliminare è fissata per il 20 aprile davanti al gip Stefania Brambille. I familiari del detenuto, assistiti dall’avvocato Giorgio Bisagna, hanno sempre riferito che il loro congiunto non doveva stare lì visto che era un soggetto affetto da “schizofrenia grave”. In cella Samuele Bua di 29 anni si è tolto la vita impiccandosi con i lacci delle scarpe. Era stato posto in isolamento.

Secondo l’accusa, i due imputati non avrebbero tenuto conto della certificazione di un altro medico che aveva disposto le dimissioni dal reparto di psichiatria e il trasferimento in una cella del reparto “grande sorveglianza” in compagnia di un altro detenuto che potesse controllarlo. Ed invece Bua finì in una cella da solo. I due imputati hanno sempre professato la loro innocenza, escludendo qualsiasi colpa nel loro operato, approntato sempre al rispetto delle linea guida.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.