17 febbraio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 18.38
caronte manchette sx e dx dal 28/08 a fine contratto 17/11
caronte manchette sx e dx dal 28/08 a fine contratto 17/11
Messina

il primo cittadino di Messina: "Ma che cas sta succedendo?"

Sulla A18 bordate del sindaco Cateno De Luca al ministero: “Record di incidenti, ora basta”

30 gennaio 2019

Il sindaco di Messina Cateno De Luca non risparmia bordate al Ministro delle Infrastrutture sulla disastrosa situazione della A18 Messina-Catania che sta spingendo i cittadini alla previsione di una manifestazione generale di protesta.

“Verrebbe da esclamare  e da chiedersi “Ma che Cas sta succedendo? L’interrogativo che c’è da porsi è questo, ma oltre le frasi fatti e i modi di dire c’è veramente da preoccuparsi su questa situazione riguardante le autostrade siciliane e nello specifico la A18 Messina-Catania, sulla quale è d’obbligo arrivare ad una svolta e determinare una netta inversione di tendenza. C’è stata una convocazione in Prefettura sullo stato di salute delle autostrade siciliane con il Consorzio Autostradale Siciliano e i dati, intanto, sono eloquenti. Nel 2018 si sono registrati 617 incidenti stradali (3 mortali) sulla A 18 Messina-Catania. Così non si può più andare avanti”.

“Ci sono oltre 150 milioni di euro disponibili per la messa in sicurezza della A18 ed A20  – continua De Luca – fermi nei cassetti della burocrazia da troppi anni. Ma come si può accettare un tale stato di cose? Dobbiamo dare atto che da aprile 2018 si è cambiata impostazione ma dobbiamo velocizzare i tempi. E’ arrivato il momento di mettere fine alla guerriglia tra il Consorzio Autostrade ed il Ministero delle Infrastrutture. Vogliamo che vengano risolti i problemi a difesa della pubblica incolumità dei cittadini”.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Non sono mai Bianche

Chi sa quante volte era ritornato su quel posto con la mente. Ci tornava costantemente rivivendo la stessa mattinata, sempre la stessa, per cercare dove quella volta aveva sbagliato. Aveva poco più che trenta anni e lavorava da sempre.
LiberiNobili
di Laura Valenti

Figlio inferiore e padre superiore

Le paturnie e i pensieri ossessivi sono alimentati dagli oggetti interiorizzati, dalla rappresentazione interna dei genitori, in questo caso, specialmente, del padre, idealizzato come uomo superiore, contro lui che è, invece, l’uomo inferiore.