Sulla A18 bordate del sindaco Cateno De Luca al ministero: "Record di incidenti, ora basta" :ilSicilia.it
Messina

il primo cittadino di Messina: "Ma che cas sta succedendo?"

Sulla A18 bordate del sindaco Cateno De Luca al ministero: “Record di incidenti, ora basta”

di
30 Gennaio 2019

Il sindaco di Messina Cateno De Luca non risparmia bordate al Ministro delle Infrastrutture sulla disastrosa situazione della A18 Messina-Catania che sta spingendo i cittadini alla previsione di una manifestazione generale di protesta.

“Verrebbe da esclamare  e da chiedersi “Ma che Cas sta succedendo? L’interrogativo che c’è da porsi è questo, ma oltre le frasi fatti e i modi di dire c’è veramente da preoccuparsi su questa situazione riguardante le autostrade siciliane e nello specifico la A18 Messina-Catania, sulla quale è d’obbligo arrivare ad una svolta e determinare una netta inversione di tendenza. C’è stata una convocazione in Prefettura sullo stato di salute delle autostrade siciliane con il Consorzio Autostradale Siciliano e i dati, intanto, sono eloquenti. Nel 2018 si sono registrati 617 incidenti stradali (3 mortali) sulla A 18 Messina-Catania. Così non si può più andare avanti”.

“Ci sono oltre 150 milioni di euro disponibili per la messa in sicurezza della A18 ed A20  – continua De Luca – fermi nei cassetti della burocrazia da troppi anni. Ma come si può accettare un tale stato di cose? Dobbiamo dare atto che da aprile 2018 si è cambiata impostazione ma dobbiamo velocizzare i tempi. E’ arrivato il momento di mettere fine alla guerriglia tra il Consorzio Autostrade ed il Ministero delle Infrastrutture. Vogliamo che vengano risolti i problemi a difesa della pubblica incolumità dei cittadini”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro