Sulla A18 bordate del sindaco Cateno De Luca al ministero: "Record di incidenti, ora basta" :ilSicilia.it
Messina

il primo cittadino di Messina: "Ma che cas sta succedendo?"

Sulla A18 bordate del sindaco Cateno De Luca al ministero: “Record di incidenti, ora basta”

di
30 Gennaio 2019

Il sindaco di Messina Cateno De Luca non risparmia bordate al Ministro delle Infrastrutture sulla disastrosa situazione della A18 Messina-Catania che sta spingendo i cittadini alla previsione di una manifestazione generale di protesta.

“Verrebbe da esclamare  e da chiedersi “Ma che Cas sta succedendo? L’interrogativo che c’è da porsi è questo, ma oltre le frasi fatti e i modi di dire c’è veramente da preoccuparsi su questa situazione riguardante le autostrade siciliane e nello specifico la A18 Messina-Catania, sulla quale è d’obbligo arrivare ad una svolta e determinare una netta inversione di tendenza. C’è stata una convocazione in Prefettura sullo stato di salute delle autostrade siciliane con il Consorzio Autostradale Siciliano e i dati, intanto, sono eloquenti. Nel 2018 si sono registrati 617 incidenti stradali (3 mortali) sulla A 18 Messina-Catania. Così non si può più andare avanti”.

“Ci sono oltre 150 milioni di euro disponibili per la messa in sicurezza della A18 ed A20  – continua De Luca – fermi nei cassetti della burocrazia da troppi anni. Ma come si può accettare un tale stato di cose? Dobbiamo dare atto che da aprile 2018 si è cambiata impostazione ma dobbiamo velocizzare i tempi. E’ arrivato il momento di mettere fine alla guerriglia tra il Consorzio Autostrade ed il Ministero delle Infrastrutture. Vogliamo che vengano risolti i problemi a difesa della pubblica incolumità dei cittadini”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

Empatia e dieta

L’importanza della relazione con il professionista della salute, in una dieta per raggiungere il peso desiderabile e la cura delle emozioni. Cos'è l'empatia?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Docenti indecenti

Noi docenti siamo dei ladri: abbiamo tre mesi di vacanza in estate, rubiamo lo stipendio anche durante le vacanze di Natale e di Pasqua, per