Sull'aeroporto di Birgi interviene Silvia Calvanico: "Bisogna coinvolgere i gruppi privati" [Video] :ilSicilia.it
Trapani

Le proposte di rilancio

Sull’aeroporto di Birgi interviene Silvia Calvanico: “Bisogna coinvolgere i gruppi privati” [Video]

di
1 Novembre 2017

MAZARA DEL VALLO – Continuano le problematiche sulla gestione dell’aeroporto Vincenzo Florio di Trapani-Birgi. Ieri Silvia Calvanico, candidata per Forza Italia alle elezioni regionali, ha incontrato a Birgi il Presidente Airgest S.p.A., Franco Giudice, per fare delle proposte.

«La nostra Provincia – dichiara Silvia Calvanico – sta vivendo in questi giorni un grave disagio legato alla cancellazione di numerosi voli da e per l’aeroporto di Trapani-Birgi. L’aeroporto non può essere abbandonato. Non possiamo permettere che la nostra Provincia sia privata di una infrastruttura così importante per l’economia del nostro territorio. Come ha recentemente detto il Senatore Antonino D’Alì, è impensabile che la Regione Siciliana si sia totalmente disinteressata all’aeroporto di Trapani e che i deputati della nostra Provincia, soltanto oggi, in campagna elettorale, si siano resi conto dell’importanza dell’aeroporto. La Regione Siciliana – prosegue la candidata – anziché avviare un tavolo con tutti i Comuni della Provincia di Trapani, ha regionalizzato con più del 99% l’acquisto delle quote, facendolo diventare un aeroporto gestito dalla mano pubblica. La Regione, invece di vendere le quote delle partecipate, le acquisisce per potere gestire la società aeroportuale, così come si è fatto nei consorzi di bonifica che da oltre 35 anni sono commissariati dalla Regione. Chiederò – aggiunge Calvanico – all’On. Basilio Catanoso di presentare in sede parlamentare nazionale una mozione che coinvolga i nostri parlamentari di Forza Italia, perché possa riferire della vicenda dell’aeroporto di Trapani-Birgi. Scriverò al Presidente dell’Antitrust, Giovanni Pitruzzella, affinché blocchi l’aumento di capitale, in palese violazione del mercato». 

«Condivido la scelta del Commissario del Comune di Trapani – afferma Calvanico – a non firmare il Co-marketing per l’aeroporto. Mi chiedo: come mai il Governo Crocetta non ha subito indetto l’elezione nel Comune capoluogo della provincia di Trapani. L’avrebbe potuto fare in occasione delle attuali elezioni regionali. Dobbiamo difendere l’operato sull’aeroporto, iniziato dall’ex Presidente della Provincia di Trapani On. Giulia Adamo e continuato dall’ex Presidente della Provincia di Trapani, Senatore D’Alì. Oggi non possiamo più assistere a una divisione di vedute su un tema così delicato come quello aeroportuale, infrastruttura nevralgica per la provincia di Trapani. Bisogna coinvolgere i gruppi privati che credono nello sviluppo di questo territorio».

Silvia Calvanico ha istituito un comitato di esperti in materia aeroportuale presieduto dall’ex Presidente Airgest S.p.A  Nicola Giacalone, che ha formalizzato di diverse proposte. Tra queste la privatizzazione dell’aeroporto, la bratella autostradale, nuove compagnie per nuove tratte in particolare con il Nord Europa e con il bacino del Mediterraneo, stazione ferroviaria adiacente l’aeroporto di Birgi, idrovolanti per le Egadi e per le isole minori, aero club Trapani-Pantelleria, pullman di collegamento con  i comuni della valle del Belice e provincia, hangar per la manutenzione degli aerei. Uno degli obiettivo è quello di raggiungere tre milioni di passeggeri all’anno, affinché gli esercizi commerciali all’interno dell’aeroporto possano avere maggiori utili.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.
Ieri 19:26