Svimez, Bianchi: "Sicilia a rischio disimpegno" :ilSicilia.it
Palermo

Il convegno a Villa Malfitano

Svimez, Bianchi: “Sicilia a rischio disimpegno”

di
28 Novembre 2019

Il tema del rilancio degli investimenti è fondamentale per la ripresa della Sicilia e del Mezzogiorno“. A dirlo è Luca Bianchi, direttore di Svimez, a Palermo, è intervenuto a margine del convegno ‘Investimenti nel Mezzogiorno di Italia: opportunità e sviluppo‘ organizzato a Villa Malfitano.

Bianchi ha sottolineato come la crisi finanziaria internazionale del 2008, in Italia, non abbia lesinato contraccolpi sul piano degli investimenti: “Emerge una ripresa 2017-2018 degli investimenti privati – ha aggiunto Bianchi – e in particolare gli investimenti industriali, che rimangono circa 30 punti inferiori a livello del 2008. Abbiamo il 30 per cento in meno di investimenti rispetto all’inizio della crisi e, sia pure con una piccola ripresa nel 2017-2018 per quelli privati, continuano a calare inesorabilmente gli investimenti pubblici“.

Il direttore dello Svimez ha quindi posto l’attenzione sulle manchevolezze della Sicilia: “Sul fronte della spesa ordinaria c’è ancora un deficit di risorse rispetto al Mezzogiorno, d’altra parte c’è un’incapacità di spesa dei fondi aggiuntivi che riguarda sia quelli europei che quelli nazionali. La Sicilia è la Regione è a più alto rischio di disimpegno“. Per quel che riguarda i fondi nazionali, invece, “il fondo sviluppo e coesione, i famosi Patti per il Sud, in realtà hanno uno stato di attuazione intorno al 2-3 per cento – ha aggiunto – Di fatto c’è una carenza di progettazione e una frammentazione delle risorse su molti progetti che spendono poco“.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.