Svincoli di Brancaccio: il Comune di Palermo passa "la palla" al Suap :ilSicilia.it
Palermo

Convenzione aggiornata

Svincoli di Brancaccio: il Comune di Palermo passa “la palla” al Suap

di
12 Novembre 2019

Come aveva anticipato ilSicilia.it qualche settimana fa (LEGGI QUI), prosegue l’Odissea degli svincoli incompiuti di Brancaccio, a Palermo.

Proprio oggi, infatti, la Giunta comunale ha approvato una delibera che modifica parzialmente quella dello scorso 29 agosto 2018, sulla convenzione tra il Comune e la società MVI4 (MultiVeste Italy 4 s.r.l.) che gestisce il Centro Commerciale Forum.

La delibera – su proposta del Capo Area dello Sviluppo Economico, condivisa dall’assessore al ramo, Leopoldo Piampiano – riguarda l’atteso completamento «degli svincoli autostradali e delle altre opere di urbanizzazione, nonché alla razionalizzazione delle strutture polifunzionali nell’area di Brancaccio».

Con la delibera di oggi (SCARICA QUI) si dà mandato al Suap «di acquisire i pareri tecnici necessari all’approvazione del progetto inoltrato dalla Multi per l’esecuzione di un complesso sistema di interventi edilizi e urbanistici. Contestualmente, si dà mandato al Capo dell’Area Infrastrutture di nominare il RUP dell’intervento per l’approvazione del progetto stesso e di incaricare il costituendo tavolo tecnico di predisporre lo schema di una nuova Convenzione Urbanistica che il SUAP – cui vengono attribuiti incarichi di impulso e coordinamento di tutte le attività sopra citate – sottoporrà alla Giunta comunale e successivamente all’approvazione del Consiglio comunale».

Questo è un passaggio formale necessario per approvare il progetto delle rampe autostradali. Ma dopo l’approvazione del Consiglio Comunale,  come avevamo anticipato QUI, partirà un iter «lungo altri 25 mesi, cioè altri 2 anni». 

 

LEGGI ANCHE:

Svincoli di Brancaccio: nuovi ritardi, l’Odissea continua

© Riproduzione Riservata
Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

La rabbia e il giro del corridoio magico

Benvenuti nel mio “corridoio magico” dal quale mi auguro uscirete cambiati grazie all’induzione e all’attivazione dell’energia inconscia che rivoluziona e riassetta i processi spontanei di autoguarigione ed evoluzione
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.