Svincolo A18 Alì Terme: disponibili 45 mln. De Luca: "Non moriremo di burocrazia" :ilSicilia.it
Messina

avviata la conferenza dei servizi

Svincolo A18 Alì Terme: disponibili 45 mln. De Luca: “Non moriremo di burocrazia”

di
28 Ottobre 2019

Possibile svolta nell’estenuante iter per l’attesa realizzazione dello svincolo autostradale ad Alì Terme nella A18 Messina-Catania.

Sull’argomento si è svolta oggi una conferenza dei servizi al termine della quale il sindaco di Messina e sindaco della Città Metropolitana, Cateno De Luca, si è detto speranzoso per un’accelerazione della lunga trafila burocratica che ha sin qui bloccato l’opera strategica. “Forse non moriremo per burocrazia”, ha dichiarato il primo cittadino del capoluogo.

“Ci sono circa 45 milioni di euro disponibili – ha dichiarato De Luca -. Dopo 3 ore di confronto ed un sopralluogo sulle aeree interessate alla realizzazione dello svincolo autostradale è stata effettuata la complessiva ricognizione dei vari procedimenti per poter giungere al più presto all’avvio delle procedure di gara di appalto dei relativi lavori. La Soprintendenza proporrà la modifica del vincolo sull’ex tiro a volo”.

Le parti si sono adesso aggiornate al mese entrante. “I lavori della conferenza di servizi sono stati aggiornati al lunedì 18 novembre ore 11/30 per la verifica dello stato dei procedimenti amministrativi affrontati in data odierna. Ormai ogni mese ci riuniremo fino a quando la burocrazia parlerà il nostro linguaggio”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.