Svolta sul trattamento del percolato: ok al progetto da 5 milioni ad Acqua dei Corsari :ilSicilia.it
Palermo

risparmio sui costi di smaltimento

Svolta sul trattamento del percolato: ok al progetto da 5 milioni ad Acqua dei Corsari

di
7 Febbraio 2019
impianto di trattamento del percolato di Bellolampo, previsto ad Acqua dei Corsari
impianto di trattamento del percolato di Bellolampo, previsto ad Acqua dei Corsari
impianto di trattamento del percolato di Bellolampo, previsto ad Acqua dei Corsari

SFOGLIA LE FOTO IN ALTO

In attesa che si sblocchi il mega appalto da 26,5 milioni di euro di “Adeguamento e potenziamento del depuratore di Acqua dei Corsari” lungo la Costa Sud di Palermo, l’Amap segna una svolta per il trattamento e smaltimento del percolato di Bellolampo: l’obiettivo del Comune di Palermo, infatti, è risparmiare due milioni di euro per lo smaltimento del percolato derivante dai rifiuti presenti in discarica.

E come lo farà? Attraverso un nuovo impianto di trattamento, che dovrebbe essere costruito entro un anno nei pressi di via Messina Marine, ad Acqua dei Corsari.

Lo rende noto l’Amministratrice Unica dell’AMAP, Maria Prestigiacomo, che ieri ha incontrato il sindaco Leoluca Orlando, cui ha illustrato lo stato di avanzamento del progetto: l’impianto, il cui costo previsto è di circa 5 milioni di Euro, è attualmente oggetto di valutazione da parte dell’Assessorato Regionale al Territorio e l’Ambiente e sarà interamente finanziato con risorse dell’azienda, permettendo di ridurre drasticamente la quantità di percolato che dovrà essere trattato fuori dalla Sicilia.

Maria Prestigiacomo, presidente Amap

“L’impianto – spiega Prestigiacomo – avrà una capacità complessiva di circa 50.000 tonnellate annue. Questo permetterà nei giorni medi la possibilità di gestire anche il percolato prodotto da altre discariche”.

Per la RAP, lo smaltimento del percolato, che oggi avviene in minima parte tramite l’AMAP e in larga parte tramite ditte private ubicate anche fuori regione, ha un costo complessivo annuo di circa 7 milioni di euro.

A gennaio si è tenuta la prima conferenza di servizi organizzata dalla Regione, mentre sono in corso le procedure per ottenere Aia (Autorizzazione integrata ambientale) e VIA (Valutazione di Impatto Ambientale), necessarie per costruire il nuovo impianto che consentirà di trattare il percolato.

Per Prestigiacomo, questo è “un importante progetto che è parte del piano di sviluppo industriale dell’azienda; un progetto davvero di servizio e a servizio della comunità, e che permetterà una riduzione dei costi sostenuti complessivamente dal sistema delle aziende del Comune di Palermo”.

Per il sindaco “l’Amap conferma sempre più il proprio ruolo leader nel panorama delle aziende di servizio idrico e di gestione integrata. In questo caso con un progetto dall’altissimo valore sociale e di servizio per la comunità”.

 

LEGGI ANCHE:

Amap, maxi stangata ai palermitani: “Le bollette aumenteranno del 9%”

Fogne e depuratori, arriva la stangata dell’Ue: multa salatissima per la Sicilia

Il mare negato e le promesse da marinaio. Scattano ancora i divieti di balneazione nella Costa Sud di Palermo

Depurazione anno zero. Ecco la terza procedura d’infrazione: maxi multa per la Sicilia

Lo scandalo dei depuratori, €100 mln nelle fogne. Ecco i progetti bloccati a Palermo

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La strada ed il pallone

Quanti di voi sono cresciuti giocando per strada, hanno frequentato le scuole pubbliche, dovendo crescere a volta prima del previsto? Cosa oggi hanno imparato e cosa possono consigliare alle nuove generazioni?

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv: tante le novità in arrivo

Terminato o allentato il blocco delle produzioni a causa della pandemia, le nuove stagioni di molte Serie tv (alcune delle quali  attesissime perché conclusive) arriveranno a breve sugli schermi

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Aldo Rizzo: una risorsa sprecata

Nei giorni scorsi abbiamo appreso la triste notizia della scomparsa di Aldo Rizzo conosciuto e apprezzato prima come magistrato e poi come politico e amministratore pubblico.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin