20 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 20.07
Tag

bellolampo

i sindacati si esprimono

Rap e Bellolampo, Csa-Cisal: “Situazione al collasso, la politica non fugga”

"Mentre la Regione e il comune di Palermo litigano e giocano allo scaricabarile, il capoluogo rischia seriamente di finire sommerso dai rifiuti. La politica abbia un sussulto di responsabilità e non fugga: bisogna trovare immediate soluzioni, evitando che a pagarne il prezzo siano i cittadini e i lavoratori", affermano il segretario Fiadel Csa Giuseppe Badagliacca e il commissario Cisal Sicilia Nicola Scaglione.
su indicazione del sindaco di Palermo

Rap: approvato il piano industriale, Norata è presidente del CdA

L'assemblea dei soci di RAP ha approvato oggi il piano industriale e la composizione del consiglio di amministrazione. Su indicazione del sindaco Leoluca Orlando, l'amministratore unico Giuseppe Norata diventa ora Presidente del Cda di cui saranno componenti gli avvocati Alessandra Maniscalco Basile e Maurizio Miliziano, già componenti del conisglio fra il 2016 e il 2017.
Fp Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Fiadel sulla discarica

Bellolampo, sindacati: “Subito una nuova ordinanza regionale”

"La settima vasca non è pronta e non è neanche messa a gara, altera la realtà chi asserisce che la prima porzione della nuova discarica sarà pronta nel maggio 2020", a scriverlo in una nota sono i segretari dei sindacati di Rap, Gaetano Agliozzo FP Cgil, Dionisio Giordano Fit Cisl, Pietro Caleca Uiltrasporti e Giuseppe Badagliacca Fiadel.
la nota di padre Massimiliano Nobile

di Giorgio Rossini

Bellolampo e la Chiesa palermitana: “Questa situazione è una minaccia per i cittadini”

Noi come pastori della chiesa - prosegue Padre Nobile - non possiamo restare a guardare. Ho già colto favorevolmente l'iniziativa posta in essere da alcuni rappresentanti delle istituzioni regionali che lo scorso 1 settembre in contrada Grottarossa, nel nisseno, in occasione della giornata mondiale per la salvaguardia del Creato, si sono posti al fianco degli agricoltori.
continua il dibattito sulla questione rifiuti

Bellolampo, Figuccia: “Dall’Arpa dati raccapriccianti”

"1.800 metri quadri di rifiuti sui piazzali di Bellolampo con un parallelepipedo dalle dimensioni di un traghetto. Si sfiora il disastro ambientale con rischi per i lavoratori e per i residenti del comprensorio", lo rende noto il parlamentare regionale Vincenzo Figuccia.
prosegue l'allarme rifiuti a Palermo

di Maurizio Zoppi

Emergenza Bellolampo, Legambiente Palermo la grande assente

Una nota di fuoco a luglio per accelerare un progetto di raccolta differenziata in città da parte di Legambiente a luglio. Poi il silenzio in merito all’emergenza rifiuti che attanaglia da settimane la discarica di Bellolampo. L’associazione ecologista tiene a precisare soltanto che: “Non abbiamo al momento inviato nessuna nota. Stiamo valutando la situazione”.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Cosa vi sta capitando?

Il telefonino quale strumento “democratico” alla portata di tutti, dal Papa al migrante appena sbarcato. Ma credete veramente che chi muove le fila delle marionette potesse permettere la diffusione di “strumenti democratici” se non per altri fini che di democratico non hanno nulla?
LiberiNobili
di Laura Valenti

Cos’è il matrimonio?

Nel matrimonio è assolutamente sbagliato restare insieme a tutti i costi. Le liti possono essere campanelli di allarme prima del disastro e delle tragedie conseguenti a separazioni dettate dall’odio e dalla frustrazione.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.