16 Luglio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 20.08
Tag

stragi di mafia

Secondo il presidente "c'è troppo veleno"

Anniversario Falcone, Musumeci: “Non andrò all’aula Bunker”. La sorella del giudice: “Stop polemiche”

"Domani dolorosamente non andrò nell'aula bunker per la prima volta. Mi dispiace per la signora Falcone. Le polemiche sono tante, c'è troppo veleno, c'è troppo odio e tutto questo non suona al rispetto della memoria del giudice Falcone e dei poveri agenti della scorta". Lo ha affermato il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci.

di Renzo Botindari

Dottore Posso?

Dottore Posso? “Mi puozzu assittari?” Grazie. Mi scuserà se anche quest’anno non sarò chi vuole “per non dimenticare”. Mi scuserà se non metterò magliette pre-determinate di alcun colore.
In aula anche l'altro aggiunto Lia Sava e il sostituto della Dda Stefano Luciani

Messina Denaro andrà a processo per le stragi Falcone e Borsellino. “È uno dei mandanti”

Paci, durante la sua discussione nell'udienza preliminare, ha sostenuto che "Messina Denaro prese parte a una riunione della commissione di Cosa nostra alla fine del '91 a Castelvetrano in cui Totò Riina decise di dare via alla strategia stragista, prevedendo che la Cassazione avrebbe di lì a poco confermato le condanne del primo maxi processo contro la mafia".
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Prendiamo consapevolezza

Un consiglio da affidare alle suppliche a Santa Rosalia: mettiamo da parte gli slogan, i “nemici da cuntintizza”, gli specchietti per le allodole, prendiamo consapevolezza per una volta che siamo nella merda. Lavoriamo per coprire il gap che ci separa dalle grandi città e un domani sarà tutto consequenziale, anche il pallone.
. Rosso & Nero .
di Alberto Samonà

“Meglio soli…” La Lega primo partito non ha nessuno nei posti di comando

In Sicilia, terra di paradossi, anche la politica non si sottrae a questa "legge di natura". Fra i tanti, quel che colpisce è che la Lega, primo partito italiano, che le europee hanno consacrato - con oltre il 20 per cento dei voti - come seconda forza politica nell'Isola dopo il M5S, non ha alcuna rappresentanza né all'Assemblea regionale siciliana e nemmeno nel governo regionale.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.