19 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.56
Tag

tar

I ROSANERO DOVRANNO ASPETTARE ANCORA

di Pietro Minardi

Palermo, tutto rinviato: la Corte d’Appello deciderà il 29 Maggio

La decisione della Corte Federale d'Appello sul caso Palermo arriverà il 29 Maggio. A deciderlo è stata la stessa Corte, il cui collegio giudicante sarà rinominato. All'esterno del palazzo, circa duecento tifosi rosanero hanno protestato contro le istituzioni sportive.
dopo la sentenza a sfavore dei rosanero

di Pietro Minardi

Calcio, Palermo in Serie C: ecco i possibili scenari futuri

La società rosanero si trova a fare i conti con la sentenza di condanna in primo grado che la relega, al momento, in Lega Pro. In attesa del secondo grado di giudizio e della decisione del Tar ecco tutti i possibili scenari.
L'iniziativa di Lo Curto e Catalfamo

Massoneria ed eletti, ricorso di due deputati all’Ars contro la legge Fava

I capigruppo di FdI e Udc all'Ars, Antonio Catalfamo ed Eleonora Lo Curto, hanno depositato al Tar di Palermo un ricorso contro la comunicazione con cui il presidente dell'Ars Gianfranco Micciché ha reso noto che i due parlamentari si sono sottratti all'obbligo, di dichiarare la loro appartenenza o meno alla Massoneria
LiberiNobili
di Laura Valenti

I lupi si travestono da nonne innocue

Il termine pedofilia (dal greco pais, fanciullo, e philìa, amore) dovrebbe significare una predisposizione naturale dell'adulto verso il fanciullo. Attenzioni che, in apparenza, sembrano dettate da amore e dedizione, possono, in realtà, mascherare un'inquietante e distruttiva perversione.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

La città dei gabbiani

Sono preoccupato, ma non perché non vedo nulla, ma perché attorno a me c’è gente invasata che vede il castello “vede la luce”. Questa è l’epoca del grande inganno. E intanto sentiremo i versi degli innumerevoli gabbiani che ci fanno sognare di esser cittadini nordici di una meravigliosa isola.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.