Tagli ai vitalizi della Regione, Figuccia: "Impugnativa? Come volevasi dimostrare" :ilSicilia.it

La dichiarazione del deputato regionale dell'Udc

Tagli ai vitalizi della Regione, Figuccia: “Impugnativa? Come volevasi dimostrare”

di
24 Gennaio 2020

I matematici direbbero come volevasi dimostrare. Il Consiglio dei ministri ha infatti impugnato il taglio beffa che nei mesi scorsi è stato inscenato in Assemblea regionale. Qualche arrogantello a Sala d’Ercole si era addirittura vantato per quella che di fatto da una vittoria di Pirro, si e’ rivelata una disfatta di Caporetto“. Lo dice il deputato regionale Vincenzo Figuccia dell’Udc commentando l’impugnativa davanti alla Corte Costituzionale da parte del governo nazionale del mini taglio dei vitalizi della Regione siciliana.

Non ci voleva certo un economista per evidenziare come una limatura cosi’ supina su quelli che sono diventati veri e propri privilegi medievali, avrebbe incontrato il disappunto di Roma – sostiene – Se la casta, con il compiacimento del Pd, pensava di aver tutelato se’ stessa con una sforbiciata light, adesso è bene che si proceda celermente ad una revisione di quanto stabilito per portare un taglio da prefisso telefonico ad un taglio serio e corposo“.

La Sicilia, non dimentichiamolo, rischia ancora una decurtazione pari a 70 milioni di euro di trasferimenti dallo Stato che rappresenterebbero somme vitali da rendere in servizi ai Siciliani – conclude – Un fatto che sarebbe di una gravita’ senza precedenti. Pertanto continuo a chiedere la responsabilità di tutti e che si apportino immediatamente i necessari correttivi alla norma“.

© Riproduzione Riservata
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.