Taglio stipendi, lunedì sciopero Almaviva. È scontro con i sindacati | ilSicilia.it :ilSicilia.it

Almaviva accusa i sindacati di mistificare la realtà attribuendo alla loro azienda parole e fatti mai esistiti

Taglio stipendi, lunedì sciopero Almaviva. È scontro con i sindacati

di
17 Dicembre 2016

L’aspro dissidio che ha fomentato lo scontro tra Almaviva e sindacati è avvenuto dopo la proclamazione di uno sciopero da parte dei rappresentanti dei lavoratori del gruppo per l’intera giornata di lunedì prossimo; a ciò si è aggiunta dichiarata indisponibilità da parte dell’azienda all’utilizzo della prestazione Cigs di cassa integrazione ribadendo, inoltre, il taglio secco del salario contrattuale dei lavoratori su tutte le sedi di Almaviva in Italia come unica soluzione alternativa ai licenziamenti.

Dopo un incontro avvenuto al Mise con Almaviva, i sindacati Cgil, Cisl e Uil oltre che le Rsu dei distretti di Napoli e della Capitale si sono soffermati sul licenziamento collettivo di ben 2.511 lavoratori sottolineando come il Ministero abbia avanzato la propria disponibilità a ricercare soluzioni utili a favorire l’accesso alla Cigs.

Ma l’azienda call centre tuona ed accusa i sindacati di mistificare la realtà attribuendo alla loro azienda parole e fatti mai esistiti. “Il solo ricorso ad ammortizzatori sociali è fine a se stesso inadeguato e fuorviante – affermano dal Almaviva – servono interventi strutturali che garantiscano il raggiungimento dell’equilibrio aziendale, la salvaguardia dell’occupazione e soluzioni di risanamento stabili“.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.