23 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 10.10
Palermo

Una iniziativa di 'Istud'

“Talents for food”, in palio due borse di studio per giovani universitari

5 Luglio 2019

Una giornata intensiva, che avrà come protagonista il settore “Food & Beverage”, dedicata agli universitari e indirizzata a giovani talenti di Palermo e della Sicilia, interessati a condividere idee e progetti e sviluppare la propria carriera nel settore dell’agroalimentare, del marketing, del largo consumo, della ristorazione.

E’ l’iniziativa di Istud, la prima Business School indipendente italiana, che organizza il prossimo giovedì 11 luglio, nello spazio di Sanlorenzo Mercato, a Palermo, l’incontro, pensato e realizzato in collaborazione con primarie aziende nazionali e multinazionali partner di Istud e con eccellenze locali del food.

Si comincia alle 9,30 con una sessione di dibattito che vedrà la partecipazione di Giuseppe Barbera, professore del dipartimento di Scienze agrarie, alimentari, forestali Saaf Università degli Studi di Palermo, Paolo Inglese, coordinatore corso di studi in Scienze e tecnologie agroalimentari dell’Università degli Studi di Palermo, Laura Giusto, consulente di marketing per primarie aziende del settore Food & Beverage, Marella Caramazza, direttore generale di Istud Business School. Sarà poi presentato ai ragazzi un business case proposto dalle aziende partner. L’obiettivo è quello di far sperimentare i giovani talenti siciliani su una reale questione aziendale, dividendoli in gruppi per far elaborare delle proposte per vincere le sfide del mercato in Sicilia e in Italia. Proposte che verranno poi analizzate e discusse da manager e consulenti d’azienda, in una apposita giuria, dopo la presentazione delle idee (pitch) da parte dei gruppi. Al termine assegnazione di un premio all’idea migliore. I vincitori del contest accederanno a una short list per l’assegnazione di due borse di studio per i master Istud (Food & Beverage management e Marketing Management) del valore complessivo di 20.000 euro. Nel pomeriggio, a partire dalla 15,30, vi sarà un momento di orientamento e di presentazione delle opportunità legate ai Master in management Istud. Tutti i partecipanti interessati potranno sostenere gratuitamente le selezioni per l’accesso ai percorsi. “Il valore economico del settore Food & Beverage in Italia – spiega Marella Caramazza, direttore generale di Istud Business School – è di 260 miliardi in costante crescita, a ritmi doppi rispetto al Pil. L’export negli ultimi dieci anni ha segnato un aumento del 75% per l’industria alimentare e del 140% per le indicazioni geografiche protette.

L’export dell’agroalimentare italiano entro il 2020 raggiungerà i 50 miliardi di euro. La Sicilia – aggiunge – ha nel suo territorio alcune tra le eccellenze dell’industria agro-food del Belpaese ed è terza in Italia per le esportazioni del food artigianale, con i consumi di cibo e bevande tra i più alti della nazione. Molte sono le opportunità di crescita lavorativa per giovani laureati che verranno esposte nella giornata. In questo quadro la formazione manageriale e i master possono giocare un ruolo fondamentale come ponte e acceleratore di opportunità tra università e mercato del lavoro”.

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Le regole sono fatte per essere eseguite ma anche trasgredite

I piccoli devono, prima di tutto, acquisire la fiducia e la capacità di affidarsi, senza condizioni, ai genitori, anche se rimane un loro sacro e santo diritto essere resi consapevoli dei perché sì e no. I bambini non si trattano da idioti o con eccessive espressioni onomatopeiche, a meno che non si scherzi e giochi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.