Tango e musiche mediterranee alla GAM con il Siestango Quartet e Ruggiero Mascellino :ilSicilia.it
Palermo

il 14 agosto alle 21

Tango e musiche mediterranee alla GAM con il Siestango Quartet e Ruggiero Mascellino

di
12 Agosto 2019

La vigilia di Ferragosto alla Galleria d’Arte Moderna di Palermo (in via Sant’Anna, 21), dalle ore 21, si esibiranno nel concerto “¡Si, Eso es Tango!“, il Siestango Quartet con il pianoforte di Sofia Vasheruk, la fisarmonica di Ruggiero Mascellino e Jevgenijs Pastuhovs, il contrabbasso di Knud Krautwig e il violino di Rusanda Panfili. Ed ancora, alla batteria Gabriela Palumbo e al basso Marco Spinella, per la sezione ritmica a cura del Maestro Mascellino.

gamPer accompagnare il pubblico in questo speciale viaggio in Argentina, il Siestango si arricchisce di due special guest: la moldava Rusanda Panfili e il compositore palermitano Mascellino, che suoneranno insieme alla Palermo Classica Symphony Orchestra, composta da giovani talenti provenienti da tutta Italia ed Europa, formando così una Sinfonica d’eccezione.

Dopo il successo delle precedenti edizioni, il gruppo Siestango torna alla Gam di Palermo con questo speciale ensemble, proponendo una serata in cui si susseguiranno le musiche di: A. Piazzolla, P. Laurenz, R. Galliano, F. Devreese, C. Gardel, K. Weill, R. Mascellino, e dove il tango prenderà forma per fondersi con le suggestive sonorità mediterranee e dall’Argentina in uno spettacolo coinvolgente ed appassionante nel quale sentimenti ed emozioni “danzeranno” all’unisono con suoni e melodie dal mondo.

palermo classica

L’evento rientra nella programmazione della nona edizione del Festival Internazionale Palermo Classica Summer 2019, prodotto dall’omonima Accademia, e che quest’anno accoglie in rassegna ben 24 appuntamenti musicali che si concluderanno il prossimo 7 settembre.

È possibile acquistare i biglietti della serata con 18App e la Carta del Docente; presso la sede dell’Accademia Palermo Classica (via Paolo Paternostro 94 a Palermo), o la sera stessa del concerto alla Gam.

© Riproduzione Riservata
Tag:

La GiombOpinione

di Il Giomba

La “Maleducazione 2.0”

Se è vero che i tempi cambiano, anche le cattive abitudini educative diventano tecnologiche e "2.0": anche la maleudcazione, insomma, diventa "moderna"...

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Blog

di Renzo Botindari

Quella celestiale melodia in “LA”

Il presenzialismo non finalizzato ad alcuna crescita è una opportunità sprecata, ecco perché trovo piacere di ospitare chi sappia apprezzare il valore del “regalo”.
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin