Taobuk torna in presenza: dal 17 al 21 giugno, il festival letterario internazionale :ilSicilia.it
Taormina

previsti oltre 200 ospiti internazionali

Taobuk torna in presenza: dal 17 al 21 giugno, il festival letterario internazionale

di
20 Maggio 2021

Torna in presenza, con la massima attenzione alla sicurezza del pubblico, dal 17 al 21 giugno, Taobuk 2021, il festival letterario e culturale di Taormina, ideato e diretto da Antonella Ferrara, che ospiterà nella Perla dello Ionio 200 ospiti internazionali e dedicherà la Serata di Gala dell’undicesima edizione, il 19 giugno, al maestro Franco Battiato. Sul palcoscenico del Teatro Antico, gli scrittori Olga Tokarczuk, Emmanuel Carrère e David Grossman che saranno premiati con i Taobuk Award 2021 for Literary Excellence e gli attori Claudia Gerini e Antonio Albanese vincitori dei Taobuk Award 2021. Tra i grandi e attesi ospiti di questa edizione: lo scrittore statunitense Paul Auster e l’artista Michelangelo Pistoletto, l’autore e poeta spagnolo Manuel Vilas e André Aciman, voce letteraria statunitense ma egiziano di nascita.

Taobuk 2021 è stato presentato oggi attraverso una conferenza stampa online, che tra gli altri intervenuti, oltre al direttore artistico e presidente di Taobuk, Antonella Ferrara, ha visto la presenza degli assessori regionali Manlio Messina e Gaetano Armao, e con il sindaco di Taormina, Mario Bolognari ed il commissario straordinario della Fondazione Taormina Arte, Bernardo Campo.

A trenta giorni dalla scomparsa di Battiato, morto il 19 maggio, si leverà una delle sue composizioni più amate e iconiche, “La cura” nell’esecuzione del pianista e interprete Giovanni Caccamo, di cui proprio Battiato fu il vero pigmalione. L’artista sarà accompagnato dall’Orchestra Sinfonica del Teatro Bellini di Catania. In scena, per la suggestiva Serata di Gala di Taobuk, anche la cantante Simona Molinari e l’étoile Sergio Bernal, già primo ballerino del Balletto Nazionale di Spagna. Tokarczuk, Carrère e Grossman saranno protagonisti di altri grandi appuntamenti: nella giornata di apertura del festival, giovedì 17 giugno, riflettori sull’immaginifico «nomadismo” letterario della Tokarczuk, e domenica 20 giugno si alterneranno gli incontri con Grossman e Carrère.

Numerosi i protagonisti di Taobuk 2021 in cinque giorni di incontri letterari e culturali, lezioni magistrali, dialoghi, eventi scenici e percorsi espositivi sul filo rosso del tema ‘La metamorfosi. Tutto mutà. Tra gli eventi speciali da segnalare ‘Taormina legge Dantè, a cura del Centro per il Libro e la Lettura, con Fabrizio Gifuni e Aldo Cazzullo. Taobuk 2021, inoltre, ospiterà il primo incontro nazionale dei sindaci italiani firmatari dei Patti per la lettura promosso dal Centro per il libro e la lettura: obiettivo la stesura di un manifesto programmatico per la promozione della cultura del libro e la definizione di un modello unificato di sostegno della lettura.

Tra i tanti protagonisti del festival ci saranno anche Luciano Canfora, Gustavo Zagrebelsky, Stefania Auci, Laura Imai Messina, Marino Niola, Romana Petri, Marcello Veneziani, Innocenzo Cipolletta, Susanna Tartaro, Francesca Mannocchi, Luigi Zoja, Maurizio Ferraris. Al futuro post pandemico è dedicata la seconda edizione del Forum internazionale dedicato all’Europa, che Taobuk Festival ospita a Messina e Taormina dal 18 al 20 giugno: chairs dell’evento l’editorialista britannico Bill Emmott con il direttore del think tank Vision Francesco Grillo. Obiettivo del Forum è la condivisione di un «Manifesto» per la Metamorfosi di Europa, con risposte, idee, azioni e buone pratiche per il futuro del continente.

Fra i relatori confermati il ministro dell’Università e della Ricerca Maria Cristina Messa e Romano Prodi, già presidente della Commissione europea e premier, Mario Nava Direttore Generale DG Reform Commissione Europea, Antonio Parenti, Capo della Rappresentanza della Commissione Europea in Italia, Gioia Ghezzi presidente EIT – Istituto europeo di innovazione e tecnologia, Giuseppe Ippolito Direttore scientifico dell’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani di Roma, Lucrezia Reichlin, economista London Business School.

A Taobuk 2021 anche un percorso dedicato a Leonardo Sciascia, nel centenario della nascita, con la Conversazione impossibile “Cento anni di Sciascia. Omaggio al Maestro di Racalmuto», un dialogo immaginario fra Luigi Pirandello e Leonardo Sciascia ideato e scritto Matteo Collura e con il regista Fabrizio Catalano, nipote di Sciascia, nella parte del nonno. Ciclo di appuntamenti anche sulla “Metamorfosi della medicina”. «Il tema “Metamorfosi. Tutto muta” impone un’analisi in tempo reale delle trasformazioni radicali in atto, che sono cronaca di questi anni, mesi, giorni, ore» dice Antonella Ferrara.

“Un conto è raccontare la Storia, un conto è viverla – osserva il direttore artistico e presidente di Taormina Book Festival, Antonella Ferrara – Se Taobuk si è via via configurato come un convivio di pensatori e scrittori, chiamati a leggere il presente e progettare il futuro, ecco che il tema “Metamorfosi. Tutto muta” impone un’analisi in tempo reale delle trasformazioni radicali in atto, che sono cronaca di questi anni, mesi, giorni, ore. La pandemia che ha accentuato la crisi dell’Occidente, l’ecosistema violato o, in positivo, i benefici della tecnologia digitale o della medicina rigenerativa: sono tutti esempi che si specchiano negli archetipi del mito, ma agiscono adesso e in tutti i campi. Perciò l’XI edizione del festival si allarga alle scienze non esclusivamente umanistiche, preconizzando un Homo Novus che si confronta con nuove frontiere. E la letteratura, da Ovidio ad oggi, è maestra nella rappresentazione dell’opportunità che può scaturire da un mutamento profondo. Lo stesso che serpeggia nel mistico nomadismo che è la cifra peculiare del premio Nobel Olga Tokarczuk, o nel mal de vivre che innerva i romanzi di Emmanuel Carrère. Fino alla pace auspicata da David Grossman quale metamorfosi che oscuri la guerra. Perciò facciamo nostra la lezione della magnifica terna a cui andrà quest’anno il Taobuk Award for Literary Excellence».

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.