Taormina: Inps ritarda i pagamenti Naspi ai lavoratori del turismo, i sindacati protestano :ilSicilia.it
Taormina

Il sistema informatico blocca l'ultimo versamento

Taormina: Inps ritarda i pagamenti Naspi ai lavoratori del turismo, i sindacati protestano

10 Aprile 2018

Le mensilità di indennità di disoccupazione, la cosiddetta Naspi, che lo Stato corrisponde sono troppo poche e non bastano più per affrontare il periodo invernale e adesso al danno, per i lavoratori stagionali del comparto turismo, si aggiunge la beffa. L’incubo Naspi per i lavoratori del turismo sembra non finire mai e alle somme esigue si va ora ad affiancare lo spettro dei pagamenti che restano in sospeso. A sollevare la questione sono i sindacati dei lavoratori che hanno chiesto chiarimenti agli uffici dell’Inps.

“A fronte del dimezzamento della Naspi dove ormai il periodo di pagamento supera assai difficilmente le tre mensilitàspiega il segretario generale della Fisascat Cisl di Messina, Salvatore D’Agostino – si sta registrando anche una preoccupante anomalia che va a riguardare molti delle migliaia di lavoratori della zona di Taormina e dell’intera fascia ionica. Il problema riguarda il versamento incompleto delle mensilità Naspi ai lavoratori, in quanto il sistema informatico blocca il pagamento fermandosi trenta giorni prima della scadenza prevista. In sostanza chi deve percepire tre mensilità ne ottiene due e per l’altra deve poi aspettare”.

“Abbiamo inviato delle comunicazioni che si chiamano “Naspi com” agli uffici dell’Inps per avere dei chiarimenti e abbiamo fatto diversi solleciti alla sede Inps di Santa Teresa, come anche quella di Giarre. Vogliamo capire perchè tali pagamenti sono interessati da questi ritardi e per quale motivo i lavoratori si vedono costretti ad attendere anche per due mesi il pagamento della mensilità rimanente”, aggiunge D’Agostino. “In diversi casi i lavoratori – conclude D’Agostino – sono stati costretti a risolvere il caso recandosi personalmente presso le sedi dell’Inps, rendono anche vana l’attività dei patronati. Secondo Inps è un problema del sistema informatico ma già lo scorso si era verificato il problema e anche stavolta il problema ha coinvolto parecchi lavoratori. Ancora adesso diversi lavoratori devono percepire l’ultima mensilità”.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Sembra facile?

"A volte sentire parlare la massa ti mette nelle condizioni di dover contare fino ad un milione per non esplodere in violente risposte davanti a palesi affermazioni ipocrite o davanti alle omissioni". Dal blog Epruno, di Renzo Botindari
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.