"Tappo" di Vicolo Bernava: via alla gara da 18 milioni, altri 900 giorni di lavori a Palermo :ilSicilia.it
Palermo

Per completare gli ultimi 58 metri di galleria del Passante FS

“Tappo” di Vicolo Bernava: via alla gara da 18 milioni, altri 900 giorni di lavori a Palermo

di
16 Novembre 2020

Dopo 8 lunghissimi anni di stop ai lavori e battaglie legali per i danni causati agli edifici (demoliti un mese fa) il cantiere “fantasma” di Vicolo Bernava, piccola strada nel pressi del Tribunale di Palermo, torna a sperare in una “rinascita”.

Le ruspe della Impresit hanno “buttato giù” i 5 edifici come da contratto stipulato con le Ferrovie.

Al di sotto di essi gli ultimi 58 metri di galleria “Imera-Lolli” del Passante Ferroviario, ancora da scavare. L’opera, infatti, è bloccata dal 10 giugno 2012 a causa dell’“imprevisto geologico” che causò crepe negli edifici, rendendoli pericolanti. Da qui la decisione di espropriarli e demolirli.

Adesso bisognerà scavare sottoterra, drenare la falda acquifera, costruire il “tappo di fondo” della galleria e richiudere il tutto. Per un costo che si aggira sui 18 milioni di euro. A conclusione dei lavori per la galleria sotterranea, al posto dei 5 edifici demoliti dovrebbe sorgere un grande giardino.

vicolo Bernava - post operam
Il progetto del giardino di Vicolo Bernava – Post demolizioni

IL NUOVO BANDO

RFI ha pubblicato oggi la nuova gara d’appalto per completare la galleria e le strutture delle fermate Lolli e Giustizia, nell’ambito dei lavori di raddoppio del Passante Ferroviario di Palermo.

«Il presente appalto costituisce il secondo lotto dei lavori di completamento della Galleria denominata GN1D, a valle della demolizione degli edifici su Vicolo Bernava e Via Serpotta, e fa parte delle più complesse opere di riappalto a seguito del recesso esercitato dal Contraente Generale (SIS, ndr) per i lavori di realizzazione del Passante ferroviario di Palermo».

L’importo complessivo posto a base di gara, ammonta a complessivi € 17.723.720,10 oltre IVA: nello specifico € 935.364,04 per Oneri di sicurezza non soggetti a ribasso e € 16.788.356,06 per i lavori (di cui: € 10.134.069,66 per prestazioni a corpo e € 6.654.286,40 per prestazioni a misura). Le prestazioni di raccolta, trasporto, smaltimento rifiuti sono pari a € 75.284,40. I costi della manodopera sono stati stimati in € 5.554.236,35.

Durata del contratto d’appalto: 900 giorni

Il termine per il ricevimento delle offerte o delle domande di partecipazione è fissato per il 20 gennaio 2021, ore 12.

L’apertura delle buste avverrà il 21 gennaio 2021 alle ore 9,30.

Vicolo Bernava
Vicolo Bernava

SEDUTE DI GARA

«In ragione dell’emergenza Covid-19 e delle misure precauzionali previste al fine di evitare la diffusione del coronavirus, RFI svolgerà le sedute di gara in modalità riservata mediante ricorso alla piattaforma elettronica, la quale, garantendo la tracciabilità di tutte le fasi della procedura, l’inviolabilità delle buste elettroniche contenenti le offerte e l’incorruttibilità di ciascun documento presentato, assicura pienamente il rispetto del principio di trasparenza».

 

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Quella celestiale melodia in “LA”

Il presenzialismo non finalizzato ad alcuna crescita è una opportunità sprecata, ecco perché trovo piacere di ospitare chi sappia apprezzare il valore del “regalo”.
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin