Targa Florio 2020, gara rinviata a data da destinarsi :ilSicilia.it

L'arresa al Covid-19

Targa Florio 2020, gara rinviata a data da destinarsi

di
26 Marzo 2020

Anche la gara più antica del mondo si arrende al Covid-19, la 104esima edizione della Targa Florio è stata rinviata a data da destinarsi.

Era inizialmente prevista quale terzo appuntamento del Campionato Italiano Rally, dopo il Rally del Ciocco, Valle del Serchio e le 1000 Miglia, competizioni già rinviate.

Gli organizzatori di Automobile club Palermo fino all’ultimo hanno ottimisticamente tenuto ferma l’iniziale data dal 7 al 9 maggio e, anche se per necessità si sono arresi, già stanno individuando il nuovo appuntamento per il prossimo autunno.

Siamo grandi appassionati, ma allo stesso tempo persone responsabili – afferma Angelo Pizzuto, presidente dell’Automobile club Palermo – la gara più antica del mondo deve essere intanto accessibile a tutti, siciliani e non, essendo dal 1906 una grande festa mondiale dello sport. E deve essere possibile per tutti viverla in sicurezza e con serenità”.

E’ pertanto, con grande dispiacere – conclude il presidente -, ma con altrettanta fermezza e determinazione, che in accordo con Acisport, ho deciso di rinviare la 104esima edizione della Targa Florio a data da destinarsi. Cercheremo di recuperare la gara non appena l’emergenza e le sue restrizioni saranno alleggerite, magari entro il prossimo autunno come speriamo tutti.”

La Targa Florio è stata voluta, creata, finanziata e organizzata dal giovane imprenditore siciliano Vincenzo Florio che, sin da subito, era stato affascinato dal nuovo mezzo di locomozione del ‘900.  Precedentemente, aveva già partecipato ad alcune competizioni di inizio secolo e aveva istituito, nel 1905, la Coppa Florio.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

“Teoremi, Postulati e Dogmi”

Oggi il capo non vuole più esser messo in discussione. Una mente matematica come la mia nella sua vita si è nutrita di teoremi i quali partendo da condizioni iniziali arbitrariamente stabilite, giungono a conclusioni, dandone una dimostrazione.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.