Targa Florio: costituito il Club Piloti della storica gara automobilistica :ilSicilia.it

L'iscrizione è aperta a tutti gli appassionati

Targa Florio: costituito il Club Piloti della storica gara automobilistica

di
15 Maggio 2018

La 102^ edizione della Targa Florio è stata anche l’occasione per costituire il Club Piloti Targa Florio ufficiale dell’Automobile Club Palermo, titolare della gara più antica del mondo.

Ospiti dello spazio assistenza di Peugeot Sport, si è tenuta la prima riunione di costituzione del club per la firma degli appositi documenti con il presidente dell’ACI Angelo Pizzuto, i piloti Paolo Andreucci, Totò Riolo e Giosuè Rizzuto, ed il preside volante Ninni Vaccarella che sarà il presidente del club.

E’ un Club sotto l’egida dell’ACI che raccoglierà le varie esperienze della Targa Florio sia storica che moderna, con una sezione dedicata ai piloti della Targa Florio mondiale, ma con ampio spazio anche a coloro i quali hanno corso la Targa Rally, che ne è l’erede naturale. Soci fondatori saranno i piloti della Targa Mondiale e coloro i quali hanno vinto almeno tre edizioni della versione rally. Spazio anche, attraverso una sezione speciale, alla personalità che pur non essendo piloti, hanno contribuito alla diffusione della storia e della cultura della storica competizione come ad esempio Donna Costanza Afan del Rivera Florio, il professore Salvo Requirez o Ciccio Liberto, il calzolaio dei piloti di Cefalù.

L’iscrizione al club è aperta a tutti gli appassionati, che a seguito di adesione, riceveranno un package esclusivo di accessori, continue informazioni sugli sviluppi e su tutti gli eventi targati ACI e relativi inviti e facilitazioni, attraverso una pagina dedicata del sito www.acipalermo.com che sarà online nei prossimi giorni.

Un club che racconterà a tutti gli appassionati storia e cultura della Targa Florio – ha detto il presidente Angelo Pizzutosullo stile di quello di Le Mans o Nurburbring, che organizzerà alcuni eventi nel corso dell’anno, proporrà nuove pubblicazioni e patrocinerà iniziative di carattere storico e culturale. Il Club sarà presente durante le gare dell’ACI e farà una riunione annuale con i grandi piloti del passato che hanno partecipato alla Targa, oltre alle conviviali con i soci ed altri momenti aggregativi. 

Siamo molto soddisfatti – continua – dell’andamento della 102^ gara, grande partecipazione e soprattutto grande qualità che ha riportato la vittoria in Sicilia dopo tanti anni con un Nucita strepitoso. Abbiamo superato tante difficoltà dettate da nuove regole, salvaguardando innanzitutto la sicurezza dei piloti e dell’immediato pubblico di appassionati presenti. Siamo già al lavoro – conclude – per gli ultimi dettagli della Targa Classica che si terrà dal 3 al 7 ottobre, oltre naturalmente a lavorare sulla 103^ per la quale abbiamo già alcune interessanti  idee innovative e spettacolari”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Caro ministro Carfagna, dove lo trova tutto questo ottimismo?

Cara ministra Mara Carfagna, purtroppo il suo ottimismo non è condivisibile! Lei saprà, spero, le dimensioni delle problematiche siciliane! Lei sa che in Sicilia mancano un milione di posti di lavoro per arrivare al rapporto popolazione occupati dell’Emilia Romagna! E che quindi continueremo a perdere ogni anno 25.000 persone che non troveranno lavoro e che dovranno emigrare?

Wanted

di Ludovico Gambino

Giorgio Armani veste il David di Michelangelo per Dubai

La scultura, quella vera, è uno degli emblemi del nostro Rinascimento nonché simbolo dell'Italia nel mondo, originariamente collocata in Piazza della Signoria, per rappresentare la Repubblica fiorentina vigile e vittoriosa contro i nemici. L'opera, alta oltre cinque metri per cinque tonnellate di marmo di Carrara, ritrae l'eroe biblico nel momento in cui si appresta ad affrontare Golia, come ci racconta l’Antico Testamento.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Sicilia e la Resistenza

La Sicilia non ebbe modo di partecipare alla fase finale che determinò la caduta del Fascismo. Essa rimarrà estranea agli avvenimenti del 25 luglio e dell’8 settembre segnati dalle dimissioni di Mussolini, dalla fine dell’alleanza con la Germania di Hitler dopo l’armistizio firmato dal maresciallo Pietro Badoglio
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Banner Ortopedia Ferranti

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin
Banner Skin Deco