Targa Florio: si parte l'11 settembre a Collesano, ecco i team in gara :ilSicilia.it
Palermo

IN TANTI IN LIZZA PER LA VITTORIA

Targa Florio: si parte l’11 settembre a Collesano, ecco i team in gara

di
8 Settembre 2020

E’ stato ufficializzato il roster dei partenti della 104^ edizione della Targa Florio – Rally Internazionale di Sicilia. La prova, valida per il Campionato Italiano Rally, per quello Regionale di Zona e per la Targa Florio – Historic Rally 2020, vedrà ai nastri di partenza 139 equipaggi.

Le iscrizioni pervenute al comitato organizzatore per la validità dell’Italiano assoluto sono 46, per quello di Zona 57 e per le Auto Storiche 36. Numeri importanti e confortanti visto il periodo di restrizioni dovuto al difficile momento sanitario.

E’ confermata la partecipazione dei migliori piloti in corsa per il titolo nazionale. Saranno in gara l’attuale leader della classifica, dopo le prime due prove di Roma Capitale e Ciocco, Giandomenico Basso, sulla Volkswagen Polo, Andrea Crugnola, su Citroen C3, Stefano Albertini e Giacomo Scattolon, su Skoda Fabia. Saranno presenti anche i siciliani Totò Riolo, Alessio Profeta e Fabio Angelucci.

Per disposizione della Prefettura e degli attuali regolamenti, la Targa Floro Rally si svolgerà a porte chiuse, senza presenza di pubblico. Al parco assistenza, riordino, direzione gara oltre alla cerimonia di partenza e quella di arrivo sarà consentita la presenza al solo personale tecnico, con limitazioni previste anche per gli operatori media.

Sulle prove speciali non saranno allestite zone specifiche per gli spettatori, come avvenuto in passato.

LE PAROLE DEL PRESIDENTE ANGELO PIZZUTO

Una organizzazione complicata quella di quest’anno, dovuta sia alle modalita’ di contrasto al Covid 19 che all’incertezza della ripresa dello sport automobilistico – ha dichiarato Angelo Pizzuto -. Tuttavia abbiamo voluto insistere con forza, per i tifosi e per tutti noi“.

La Targa Florio è un bel segnale, che dice che con passione e coraggio si superano le difficoltà. E la straordinaria partecipazione di 139 vetture ed i top players da tutta Italia dimostra il grande affetto per questa gara. E ancora, per la centoquattresima volta, la Sicilia ci sarà“.

La conferenza stampa di presentazione dell’evento è prevista per giovedì 10 settembre, alle ore 11:00. Poi a parlare saranno soltanto i motori e la guida dei piloti. Si parte l’11 settembre con lo shakedown di 2,95 km a Collesano.

Sabato 12 si gareggia contro il tempo nelle 3 Prove Speciali in programma, “Tribune” di km. 6,15, “Targa” di km. 10,15 e “Scillato-Polizzi” di km. 13,70 che saranno ripetute tre volte dai partecipanti al CIR mentre soltanto due sono i passaggi previsti per gli altri Campionati.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

La GiombOpinione

di Il Giomba

VaffanCovid

A te che vuoi toglierci tutte le speranze ed i progetti sul futuro, a te che pretendi di non darci nessuna tregua, un sincero ed accorato... VaffanCovid!

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin