Taser in arrivo per le forze dell'ordine, Gelarda (Lega): "Vita dura per delinquenti e balordi” :ilSicilia.it
Palermo

a partire da giugno

Taser in arrivo per le forze dell’ordine, Gelarda (Lega): “Vita dura per delinquenti e balordi”

di
21 Maggio 2019

A partire dall’estate 2019 le forze dell’ordine saranno dotate di taser, “la pistola elettrica” in uso da anni da alcuni reparti della polizia statunitense e inglese.

Lo ha stabilito il ministro degli Interni, Matteo Salvini, dopo l’esame del Viminale alla presenza dei vertici nazionali delle forze di polizia e dell’intelligence.

Ad ottobre scorso, era partita la sperimentazione ora arriva l’ok definitivo. “Vita dura per delinquenti e balordi che si contrasteranno in modo più efficace con la pistola elettrica, taser, in dotazione entro l’estate alle forze dell’ordine anche a Palermo e a Catania“, a dirlo è Igor Gelarda, capogruppo della Lega in Consiglio comunale a Palermo, responsabile regionale enti locali della Lega e candidato alle elezioni europee di domenic 26 maggio nel collegio Sicilia e Sardegna. Il via libera all’utilizzo del taser, da parte del Comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza pubblica, riguarda le città con più di 100 mila abitanti.

igor-gelarda01
Igor Gelarda

“Uno strumento fondamentale – aggiunge Gelardache permetterà agli uomini e alle donne in divisa che ogni giorno rischiano la vita in strada per garantire la sicurezza dei cittadini di operare in modo molto più efficiente e sicuro, nell’interesse di tutti. Malintenzionati compresi”.

“Ai buonisti di professione, come i consiglieri comunali di Sinistra Comune a Palermo, i quali non perdono occasione di alimentare vecchie e sterili polemiche sull’utilizzo dei taser, ricordo che il loro utilizzo ha precisi limiti, senza contare che si tratta di uno strumento affidato alle mani di professionisti il cui operato è improntato alla tutela di tutti”.

“La pistola elettrica ridurrà il contatto fisico, si eviteranno incidenti e si tutelerà maggiormente l’incolumità degli operatori della sicurezza. Ci vadano i consiglieri di Sinistra Comune nelle strade ad affrontare ogni sorta di malintenzionato a mani nude rischiando magari la vita per uno stipendio non certo da nababbi visto che continuano imperterriti a ribadire il loro secco no ai taser in dotazione alla polizia municipale”.

“Strumento di tortura? Non sanno di cosa parlano, tranne che nel loro mondo fatato ladri e furfanti – conclude Gelarda – si possano affrontare sulle strade agitando le margherite”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv Medical Drama: Emozioni in corsia

Di serie tv Medical Drama ( serie tv ambientate in ospedale) ne sono state realizzate moltissime; soprattutto in questi ultimi anni, alcune  hanno riscosso un tale successo che i protagonisti sono diventati i medici o gli infermieri che tutti noi vorremmo incontrare

Blog

di Renzo Botindari

E se fosse colpa del “mal bianco”?

La nostra città è come una bella pianta ammalata e piena del “mal bianco”, un grosso parassita che tarpa qualunque fioritura e che non permette ai fiori di schiudersi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin