Taser in arrivo per le forze dell'ordine, Gelarda (Lega): "Vita dura per delinquenti e balordi” :ilSicilia.it
Palermo

a partire da giugno

Taser in arrivo per le forze dell’ordine, Gelarda (Lega): “Vita dura per delinquenti e balordi”

di
21 Maggio 2019

A partire dall’estate 2019 le forze dell’ordine saranno dotate di taser, “la pistola elettrica” in uso da anni da alcuni reparti della polizia statunitense e inglese.

Lo ha stabilito il ministro degli Interni, Matteo Salvini, dopo l’esame del Viminale alla presenza dei vertici nazionali delle forze di polizia e dell’intelligence.

Ad ottobre scorso, era partita la sperimentazione ora arriva l’ok definitivo. “Vita dura per delinquenti e balordi che si contrasteranno in modo più efficace con la pistola elettrica, taser, in dotazione entro l’estate alle forze dell’ordine anche a Palermo e a Catania“, a dirlo è Igor Gelarda, capogruppo della Lega in Consiglio comunale a Palermo, responsabile regionale enti locali della Lega e candidato alle elezioni europee di domenic 26 maggio nel collegio Sicilia e Sardegna. Il via libera all’utilizzo del taser, da parte del Comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza pubblica, riguarda le città con più di 100 mila abitanti.

igor-gelarda01
Igor Gelarda

“Uno strumento fondamentale – aggiunge Gelardache permetterà agli uomini e alle donne in divisa che ogni giorno rischiano la vita in strada per garantire la sicurezza dei cittadini di operare in modo molto più efficiente e sicuro, nell’interesse di tutti. Malintenzionati compresi”.

“Ai buonisti di professione, come i consiglieri comunali di Sinistra Comune a Palermo, i quali non perdono occasione di alimentare vecchie e sterili polemiche sull’utilizzo dei taser, ricordo che il loro utilizzo ha precisi limiti, senza contare che si tratta di uno strumento affidato alle mani di professionisti il cui operato è improntato alla tutela di tutti”.

“La pistola elettrica ridurrà il contatto fisico, si eviteranno incidenti e si tutelerà maggiormente l’incolumità degli operatori della sicurezza. Ci vadano i consiglieri di Sinistra Comune nelle strade ad affrontare ogni sorta di malintenzionato a mani nude rischiando magari la vita per uno stipendio non certo da nababbi visto che continuano imperterriti a ribadire il loro secco no ai taser in dotazione alla polizia municipale”.

“Strumento di tortura? Non sanno di cosa parlano, tranne che nel loro mondo fatato ladri e furfanti – conclude Gelarda – si possano affrontare sulle strade agitando le margherite”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.