Taser in arrivo per le forze dell'ordine, Gelarda (Lega): "Vita dura per delinquenti e balordi” :ilSicilia.it
Palermo

a partire da giugno

Taser in arrivo per le forze dell’ordine, Gelarda (Lega): “Vita dura per delinquenti e balordi”

di
21 Maggio 2019

A partire dall’estate 2019 le forze dell’ordine saranno dotate di taser, “la pistola elettrica” in uso da anni da alcuni reparti della polizia statunitense e inglese.

Lo ha stabilito il ministro degli Interni, Matteo Salvini, dopo l’esame del Viminale alla presenza dei vertici nazionali delle forze di polizia e dell’intelligence.

Ad ottobre scorso, era partita la sperimentazione ora arriva l’ok definitivo. “Vita dura per delinquenti e balordi che si contrasteranno in modo più efficace con la pistola elettrica, taser, in dotazione entro l’estate alle forze dell’ordine anche a Palermo e a Catania“, a dirlo è Igor Gelarda, capogruppo della Lega in Consiglio comunale a Palermo, responsabile regionale enti locali della Lega e candidato alle elezioni europee di domenic 26 maggio nel collegio Sicilia e Sardegna. Il via libera all’utilizzo del taser, da parte del Comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza pubblica, riguarda le città con più di 100 mila abitanti.

igor-gelarda01
Igor Gelarda

“Uno strumento fondamentale – aggiunge Gelardache permetterà agli uomini e alle donne in divisa che ogni giorno rischiano la vita in strada per garantire la sicurezza dei cittadini di operare in modo molto più efficiente e sicuro, nell’interesse di tutti. Malintenzionati compresi”.

“Ai buonisti di professione, come i consiglieri comunali di Sinistra Comune a Palermo, i quali non perdono occasione di alimentare vecchie e sterili polemiche sull’utilizzo dei taser, ricordo che il loro utilizzo ha precisi limiti, senza contare che si tratta di uno strumento affidato alle mani di professionisti il cui operato è improntato alla tutela di tutti”.

“La pistola elettrica ridurrà il contatto fisico, si eviteranno incidenti e si tutelerà maggiormente l’incolumità degli operatori della sicurezza. Ci vadano i consiglieri di Sinistra Comune nelle strade ad affrontare ogni sorta di malintenzionato a mani nude rischiando magari la vita per uno stipendio non certo da nababbi visto che continuano imperterriti a ribadire il loro secco no ai taser in dotazione alla polizia municipale”.

“Strumento di tortura? Non sanno di cosa parlano, tranne che nel loro mondo fatato ladri e furfanti – conclude Gelarda – si possano affrontare sulle strade agitando le margherite”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Docenti indecenti

Noi docenti siamo dei ladri: abbiamo tre mesi di vacanza in estate, rubiamo lo stipendio anche durante le vacanze di Natale e di Pasqua, per
Blog
di Renzo Botindari

“Sulle Rive del Don”

Per noi bambini, lui aveva il potere “di vita e di morte” sul marciapiede davanti la portineria, all'epoca tutti i portieri erano dei "Don", oggi sostituiti da un videocitofono.
Blog
di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.