Tassista abusivo a Palermo fugge con i turisti a bordo :ilSicilia.it

Non si è fermato per i controlli

Tassista abusivo a Palermo fugge con i turisti a bordo

di
14 Ottobre 2019

Un tassista abusivo è stato denunciato dalla Polizia municipale per resistenza e oltraggio dopo essersi dato alla fuga con 4 turisti francesi a bordo della sua auto.

Gli agenti in abiti civili e in un auto civetta hanno notato che il conducente di una Seat Leon aveva preso a bordo due uomini e due donne che erano appena scesi da una nave da crociera e gli hanno intimato l’alt.

Il conducente, che dapprima sembrava volersi fermare, ha iniziato ad accelerare in direzione Monte Pellegrino con i turisti ancora a bordo; è iniziato così l’inseguimento da parte degli agenti.

Giunta all’altezza dell’Ucciardone, la Seat Leon ha fatto un testacoda e si è diretta in via Archimede per poi introdursi all’interno del Borgo Vecchio, dove è stata fermata dalla pattuglia e dagli stessi turisti che hanno tirato il freno a mano e hanno aperto gli sportelli. Il tassista ha iniziato ad inveire contro gli agenti minacciandoli.

Condotto presso il comando di via Dogali, l’uomo, A.C. di 42 anni, è stato denunciato per resistenza e minacce a pubblico ufficiale. La sanzione per aver adibito un veicolo a servizio taxi, da un minimo di 1.816 euro a un massimo di 7.264 euro sarà stabilita dal prefetto, come quella per guida pericolosa che va da un minimo di 87 euro a un massimo di 345 euro.

Intanto l’auto è stata sequestrata ai fini della confisca e la patente è stata sospesa. I turisti francesi sono stati accompagnati in via Dogali per le dichiarazioni. La tariffa pattuita per il tour era di 60 euro.

© Riproduzione Riservata
Tag:

‘La caduta, eventi e protagonisti in Sicilia: 1972-1994’: l’analisi di Calogero Pumilia

Calogero Pumilia, per oltre vent’anni deputato democristiano, nel suo “La Caduta. Eventi e protagonisti in Sicilia 1972-1994“, in libreria in questi giorni, ci offre un contributo in questo senso regalandoci una lettura dal di dentro che consente di farci scoprire come molte leggende metropolitane, spacciate per verità storica, debbano essere riviste.
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Giotto e i Messicani

Non chiedetevi “cosa potete fare per il vostro paese” ma solamente “A cu appartieni?”. Lo scoglio insulare dove si infrange quello che potrebbe essere il nostro "sogno americano".
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin