Tavolo MISE sugli agrumi, Argentati: "fare sistema prioritario per impattare il mercato cinese" :ilSicilia.it

IL CONFRONTO SULL'ASSE ITALIA - CINA

Tavolo MISE sugli agrumi, Argentati: “fare sistema prioritario per impattare il mercato cinese”

22 Luglio 2019

Si è svolto stamani il tavolo tecnico sull’export degli agrumi in Cina, convocato al Ministero dello Sviluppo Economico a Roma da Fabrizio Lucentini, direttore generale per le politiche di internazionalizzazione, su input del Ministro Luigi Di Maio.

Al tavolo, insieme ai membri del Mise, erano presenti i rappresentati di Mipaaft, Ice, Ice Pechino e Ambasciata italiana a Pechino, Regione Siciliana (servizio fitopatologico e servizio marketing), organizzazioni di categoria e Distretto Agrumi. Inoltre sono state invitate tutte le imprese autorizzate all’export degli agrumi verso la Cina, poiché in regola con i rigidi protocolli imposti dall’accordo.

Riteniamo – ha detto Federica Argentati, presidente del Distretto Agrumi di Sicilia di avere dato un significativo input all’apertura del mercato cinese alle esportazioni dei nostri agrumi e questo incontro, grazie alla sensibilità del Ministero, è stato decisamente utile e costruttivo. Per affrontare un mercato nuovo e di grandi dimensioni come quello cinese c’è assolutamente bisogno di attivare un’operazione di sistema, valorizzando principalmente i marchi collettivi e in primis le produzioni Arancia Rossa di Sicilia IGP (presente al tavolo anche il presidente del consorzio di tutela, Giovanni Selvaggi) e le altre produzioni DOP, IGP e Biologiche“.

La Argentati commenta anche la possibilità di investimenti sul mercato asiatico: “Il mercato cinese, seppure rappresenti una grande opportunità, è ancora un mercato lontano e complicato anche dal punto di vista logistico, amministrativo e di tutela delle nostre produzioni di qualità. Il Distretto, come sempre, è pronto fare la sua parte al servizio delle imprese e delle istituzioni che ci auguriamo si impegnino a fondo per sfruttare questa occasione e contribuiscano a portare avanti logiche di sistema grazie alle quali la nostra agrumicoltura può andare lontano».

Nella riunione odierna si è discusso anche dell’ampliamento del protocollo Italia-Cina all’esportazione di altre produzioni agrumicole, oltre alle arance e delle azioni di comunicazione necessarie all’interno di una iniziativa di sistema: a tale scopo, è stato proposto un coordinamento, sicuramente a livello siciliano, a cui il Distretto Agrumi di Sicilia ha dato la sua disponibilità a partecipare al fianco del servizio Marketing della Regione Siciliana.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Il cielo di Paz
di Mari Albanese

Lettera di un’adolescente dalla sua quarantena

Oggi la mia rubrica ospita una lettera molto intensa scritta da un’adolescente che ci narra i suoi giorni di quarantena. Osservare la vita attraverso i social e distanti dagli affetti più importanti per i giovanissimi è stato molto faticoso. Possono i libri aiutare a lenire la solitudine?
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.