7 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 17.01
Messina

gabriella tigano traccia la rotta per il 2020

Teatro Antico, il direttore del Parco di Naxos-Taormina: “Puntare su eventi di alto livello”

19 Settembre 2019

“Il Parco di Naxos-Taormina condivide la necessità di alzare il livello della qualità degli eventi al Teatro Antico e per quanto di nostra competenza ci muoveremo certamente in questa direzione”. Lo afferma il direttore del Parco archeologico di Naxos-Taormina, Gabriella Tigano, che così prende posizione nel dibattito sul target degli spettacoli che dovrebbero caratterizzare la stagione degli eventi a Taormina, e nello specifico proprio al Teatro Antico, sito gestito dal Parco. L’orizzonte tracciato dal direttore Tigano porta nella direzione di appuntamenti di sicura qualità come i due concerti recenti di Andrea Bocelli, che hanno portato 5 mila persone al Teatro provenienti da circa 25 Paesi diversi e conseguenti ricadute positive anche sull’economia del territorio.

“Il Parco Archeologico – spiega la dott.ssa Tigano – è uno degli enti componenti della commissione con l’assessorato al Turismo e e l’assessorato ai Beni Culturali -. Da parte nostra, nel rispetto ovviamente di tutti, riteniamo senza alcun dubbio che il Teatro Antico debba accogliere eventi di alto livello, in linea con le peculiarità del Teatro Antico e che siano compatibili con le caratteristiche di un sito archeologico di assoluto rilievo, che ha una sua storia e una sua identità”.

il concerto di Andrea Bocelli al Teatro Antico

“Abbiamo seguito con attenzione le varie prese di posizione che si sono registrate in città sulla questione della qualità degli eventi da calendarizzare al Teatro Antico. Condividiamo quanto evidenziato dall’Amministrazione di Taormina, attraverso le parole del sindaco Mario Bolognari, e la prospettiva più giusta non può che essere quella di prevedere eventi di elevata qualità, cercando di approntare un calendario che vada a comprendere anche in termini quantitativi un numero ben ponderato di spettacoli. Se questa prospettiva si concretizzerà saremo noi i primi ad essere felici di ciò”.

Il direttore Tigano si sofferma poi sull’opportunità di limitare il numero degli eventi nel mese di agosto, un indirizzo sul quale sta spingendo proprio il Comune: Questa è la linea che anche noi porteremo avanti al tavolo della futura programmazione. Sarà importante scegliere e valutare tutto con la massima attenzione. La programmazione del mese di agosto va centellinata. Bisogna tenere conto che in quel periodo dell’anno si registra il maggior flusso di turisti in zona, pertanto razionalizzare il calendario può far bene alla vivibilità della città e sarebbe altrettanto importante per il Teatro, che ogni giorno accoglie tanti visitatori”.

Tag:
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.