Teatro Biondo, Rosario Palazzolo chiude la sua trilogia con "La veglia" :ilSicilia.it
Palermo

Anteprima nazionale

Teatro Biondo, Rosario Palazzolo chiude la sua trilogia con “La veglia”

6 Marzo 2018

Ventuno anni di isolamento e di silenzio fanno di Carmela una donna arcigna e al tempo stesso tenera, pronta a sputare odio e sarcasmo nell’attesa che si realizzi il desiderio di una vita. È lei la protagonista de La veglia“, testo inedito di Rosario Palazzolo, tra i maggiori autori della nuova drammaturgia siciliana, che debutta in prima nazionale l’8 marzo (sala Strehler, ore 21) al Teatro Biondo, che lo produce.

Sulla scena Carmela è interpretata dall’attore Filippo Luna, sul quale l’autore ha delineato il personaggio, ultimo atto della trilogia “Santa Samantha Vs – sciagura in tre mosse“, narrazione seriale di una giovane donna incoronata madonna in terra.

“La tematica di fondo – dice Palazzolo che firma anche la regia – è l’incapacità di superare i nostri talenti e rimanere icone”. 

Carmela ripercorre la sua vita dentro la “scatola” ricreata sul palcoscenico e da lì si contende il corpo tanto atteso della figlia in un gioco svelato con il pubblico, antagonista ideale, muto e terribile, responsabile di qualsiasi decisione.

La veglia” intesa anche come rito è uno spettacolo rabbioso, beffardo e struggente, in cui l’ironia e la disperazione confluiscono nel medesimo fallimento. Come dice l’autore: “E’ uno spettacolo sullo spettacolo dello spettacolo, quello mediatico, che ci ha resi tutti spettatori, persino di noi stessi“.

rosario palazzolo
Rosario Palazzolo

Nell’epoca delle serie televisive Palazzolo crea, invece, una “serie teatrale” dove, in questo caso, una donna si trova dentro un marchingegno con un obiettivo preciso e per questo vi prende parte, coinvolgendo i presenti.

Le scene dello spettacolo sono di Luca Mannino, i costumi di Daniela Cernigliaro, le luci di Alice Colla; Francesco Di Fiore è autore delle musiche e degli effetti sonori; i video sono di  Gandolfo Schimmenti.

Repliche fino al 18 marzo; giorni e orari sul sito del teatro.

Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Loro non Cambiano”

Quello che ancora oggi mi sconvolge guardando la pubblica amministrazione (la cosa pubblica in genere) è l’incapacità di fare pulizia e giustizia, eppure la cosa pubblica siamo noi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.