Teatro "Cantunera": al via la nuova stagione tra musica, canto popolare e cuntu | Video intervista :ilSicilia.it
Palermo

da ottobre a maggio 2020

Teatro “Cantunera”: al via la nuova stagione tra musica, canto popolare e cuntu | Video intervista

9 Ottobre 2019

Guarda la video intervista in alto 

Da falegnameria a luogo di cultura, teatro in primis, con grande attenzione alla tradizione popolare siciliana nutrita dall’impegno e dalla passione della famiglia D’Oca.

Il teatro “Cantunera, nato nel 2015, propone la sua seconda stagione teatrale, con dieci spettacoli dal 26 ottobre al 10 maggio 2020, per la direzione artistica di Dario D’oca, con un’offerta diversificata in equilibrio tra impegno e intrattenimento, come ci dice nella video intervista.

In generale, comunque, lo spazio, situato a piazza Monte Santa Rosalia 12, è uno spazio polivalente dove si ospitano spettacoli legati alla tradizione, di musica, teatro polare, arti visive anche cucina siciliana.

teatro Cantunera

Ad inaugurare la stagione 2019/20, sabato 26 ottobre ore 21, sarà Pier Paolo Petta con “Le musiche dei barbieri“. Il cartellone proseguirà con “Sciroccati, la stanza del cabaret” di Giuseppe Moschella (16 novembre), “L’unica Donna della Nostra Vita” di Anna Mauro (30 novembre); “A_Merica” di Francesco Romengo (14 e 15 dicembre).

Nel 2020 si riprenderà il 18 gennaio con “Su Sud” di e con Fulvio Cama; seguirà poi “Ti cuntu e ti canti lu punti Cagliostro” di Alessia Spatoliatore (25 gennaio); e poi “Mircanti” di e con Mimi Sterrantino e Davide Campisi (14 marzo); “Odissea” di e con Sandro Dieli (28 marzo); “Il danzastorie di Sicilia” di Alosha (4 aprile) e chiuderà “Picciriddu” di Alessio Scarlata (8, 9 e 10 maggio).

Sul sito del Teatro è possibile consultare il calendario nel dettaglio e le possibilità di abbonamento agli spettacoli.

In aggiunta alla stagione teatrale sono già in programma due appuntamenti  della rassegna “Ori Normanni – le cento voci di una città: dai mercati ai sollazzi regi“, progetto di Sara Cappello che condurrà le visite il 19 ottobre (ore 21) e il 21 novembre (ore 10).

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

“C’è un Uomo Solo al Comando”

Atteso quanto diceva il buon Bracardi quando asseriva che “l’uomo è una bestia”, nella sua bestialità questi sbaglia sempre allo stesso modo, pertanto, la memoria non deve essere soltanto rancorosa, ma deve servire per capire e andare avanti per non commettere gli stessi errori. Il perdono è un'altra cosa.