Teatro, "Il pozzo dei pazzi" di Scaldati chiude la rassegna "Verba Manent" :ilSicilia.it
Palermo

Sabato 26 maggio al Teatro del Baglio

Teatro, “Il pozzo dei pazzi” di Scaldati chiude la rassegna “Verba Manent”

di
24 Maggio 2018

VILLAFRATI – Sarà lo spettacolo “Il pozzo dei pazzi” di Franco Scaldati a chiudere, sabato 26 maggio, la terza edizione di “Verba Manent”, rassegna di teatro contemporaneo che si è svolta al Teatro del Baglio, nell’antico granaio del Palazzo Filangeri, in cima a Corso San Marco, nel centro storico del paese.

teatro del baglio

Lo spettacolo diretto da Georges Lavaudant e prodotto dalla Compagnia Franco Scaldati vedrà sul palco: Luigi Rausa, Fabio Lo Meo, Luciano Sergiomaria, Valeria Sara Lo Bue, Totò Pizzillo, Antonella Sampino, Fabiola Arculeo, Alessio Barone, Mariangiela Glorioso, Luisa Hoffman; assistente alla regia Alessandra Leone; coaching e aiuto regia Matteo Bavera, Melino Imparato.

Aspanu e Binirittu sono due clochard uniti da un rapporto di grande amicizia, continuamente messo alla prova dalla miseria.

Nella loro porzione di strada passano altre coppie di personaggi, un pazzo, Totò, la cui unica amica è una gallina; due amanti, Masino e Pinò, il cui amore si deteriora visibilmente e inesorabilmente davanti alla durezza della vita; due suonatori, Matteo e Giovannino, dispettosi e cinici; una serie di figure quasi ultraterrene, la donna delle mele, le prefiche, i quali arricchiscono la vicenda di divertenti e irriverenti siparietti e di momenti poetici e di grande commozione.

Il linguaggio è quello della strada, duro, scurrile, ma estremamente divertente. Un delirio barocco, secondo la definizione di Vincenzo Consolo, nel quale la lingua dei bassifondi diventa fatto letterario.

il-pozzo-dei-pazzi

Questo è uno spettacolo che amo molto – afferma Valeria Sara Lo Bue, direttore artistico della rassegna,e per l’occasione in scena come attrice – perché Franco Scaldati con il Teatro del Baglio ha avuto un rapporto molto vero, avendolo accolto e avendogli dato modo di sperimentare il suo lavoro. Il finale  è molto poetico e rimanda a un mattino che si apre, ma non si tratta di speranza, anche perché il teatro di Scaldati non prevede alcuna speranza. Come in molti testi di Franco che prevedono numerosi attori in scena, la gestione è stata complicata, ma ce l’abbiamo fatta. Per quanto riguarda la regia, Georges Lavaudant non ha assolutamente snaturato il testo, ma ha offerto il suo sguardo esterno, da francese, non facile da accettare per noi che siamo vicini e apparteniamo a questa cultura, ma ciò che ne viene fuori è uno spettacolo che saprà sicuramente emozionare”.

I biglietti, 200 i posti disponibili, si possono acquistare direttamente in teatro al costo di € 5; ulteriori informazioni al numero. 324.0507009. Inizio spettacolo alle ore 21.15.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.
Ieri 19:26