13 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 20.11
Trapani

diverse tappe in sicilia

Teatro: in scena Antonio Pandolfo e Giovanni Libeccio con “Il trapasso dell’acino in vino” | FOTO

20 Giugno 2019
'
'
'
'
'
'
'
'
'

Guarda la fotogallery in alto 

Una commedia brillante, “Il trapasso dell’acino in vino“, il miracolo della trasformazione dell’acqua in vino, inaugura il progetto “Teatro in Cantina“.

La pièce, che unisce ironia e sagacia, momenti di riflessione e di inebriante ilarità, nasce da un’idea di Davide Ganci, che ne ha curato testi e soggetto, e vede in scena Antonio Pandolfo, cabarettista e attore, e l’attore Giovanni Libeccio.

Questa commedia racconta le tematiche legate al mondo del vino in modo originale – spiega  Ganci- l’occasione della narrazione è la rivisitazione del miracolo della trasformazione dell’acqua in vino, ‘Il trapasso dell’acino in vino’ è la metafora della resurrezione, ma non ci sono pretese di carattere religioso. É un testo semplice scandito dal ritmo di un dialogo che diventa sempre più incalzante. Poiché non tutti gli acini possono trasformarsi in vino e qualcuno viene obbligatoriamente scartato: quello che viene fuori è un’immagine irriverente sul mondo del vino, sulla sua stratificazione e i suoi capricci.”

La regia è curata da Marco Pomar, autore di testi e scrittore di racconti brevi, anche per il teatro e la commedia palermitana.

Il progetto “Teatro in Cantina” è promosso da Osterie dei Sommelier ed è realizzato con la volontà di diffondere e promuovere la cultura del vino attraverso la fruizione dell’esperienza teatrale in luoghi particolarmente suggestivi come complessi monumentali, siti storici e cantine.

Il trapasso dell’acino in vino”, dopo la tappa a Marsala, il 20 giugno alle Cantine Florio, girerà in tournée, il 21 e il 22 al Convento di Baida (Palermo); il 12 Luglio presso la cantina Baglio di Pianetto (Santa Cristina Gela); il 21 Agosto, invece, alla Tonnara dell’Orsa di Cinisi per poi partire, l’anno prossimo, alla volta delle altre regioni italiane.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Al vincitore i giri

Non ho mai creduto e accettato i regolamenti che davano tutto il potere ad una sola persona, neanche quando da bambino giocando per strada davamo tutta questa importanza a chi portava il pallone, dando lui la possibilità di decidere chi giocava e in quale delle due squadre
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
LiberiNobili
di Laura Valenti

Donne che amano troppo

Le vie della dipendenza relazionale sono da rintracciare nell’infanzia perché si è stati emotivamente deprivati di tutte quelle conferme necessarie a una buona e sana crescita del sé e per via dei condizionamenti socioculturali e religiosi che portano a essere maledettamente insicuri e dipendenti nella relazione con il proprio partner.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.