Teatro, in scena lo spettacolo multidisciplinare "Antigone Power" | VIDEO :ilSicilia.it
Palermo

Vincitore del premio MigrArti 2018

Teatro, in scena lo spettacolo multidisciplinare “Antigone Power” | VIDEO

di
24 Luglio 2018

Guarda il video in alto 

Si intitola “Antigone Power” il progetto vincitore del bando “MigrArti spettacolo 2018” indetto dal MiBACT, che verrà presentato per la prima volta martedì 24 luglio, alle 19.30, al CRE.ZI.PLUS presso i Cantieri Culturali della Zisa.

Il progetto si avvale del contributo diretto dei giovani migranti e mira ad approfondire le contraddizioni presenti nel sistema giuridico nazionale in merito ai flussi migratori.

antigone-power

Il percorso ha condotto a uno spettacolo multidisciplinare, omonimo, scritto da Ubah Cristina Ali Farah, con la regia Giuseppe Massa e la drammaturgia dello stesso Massa con Margherita Ortolani, che verrà messo in scena dal 26 al 28 luglio, con i partecipanti al laboratorio, attori e musicisti professionisti, presso la Sala Perriera all’interno dei Cantieri.

Antigone Power” è una riscrittura dell’Antigone di Sofocle, risultato di una ricerca sulle traduzioni politiche della tragedia e di una serie di incontri realizzati con rappresentanti di diversa estrazione culturale presenti in città.

Inscrivendo la lotta di Antigone in una città come Palermo, si è indagato il valore rappresentativo e simbolico di temi come empatia, giustizia e morale.

La nostra Antigone – dice Giuseppe Massaparla la lingua di mamma Africa, non rinnega le proprie origini, non dimentica che le leggi di dio, le leggi ancestrali, vengono prima di quelle dell’uomo e della politica: Pietas in primo luogo, e Perdono. La rivoluzione della nostra Antigone è l’amore. L’amore al di sopra di tutto, più forte del Potere, dei soldi e della morte”.

Sulla scena interpreti saranno: Glory Arekekhuegbe, Mohamed Dani, Mamadou Oury Diallo, Paolo Di Piazza, Ilenia Di Simone, Fabrizio Ferracane, Marco Leone, Dawda Mballow, Ylenia Modica, Aurora Quattrocchi, Sonia Pennino, Kassie Sunday, Happiness Ugiagbe, Rosario Versaggio.

antigone-power

Scene e costumi dello spettacolo sono di Mela Dell’Erba, le musiche dal vivo sono eseguite da Doudou Diouf, Désiré Kudawoo, Latina Caterina Sacco; le luci sono di Michele Ambrose.

L’intero progetto ha messo insieme le sinergie dell’Associazione Culturale Sutta Scupa con il Centro Astalli Palermo, ‘a Strummula, Corda Pazza, U.N.I.S (Union degli Ivoriani in Sicilia), Assessorato alla Cultura del Comune di Palermo; in collaborazione con Città Invisibili e il Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università degli Studi di Palermo, DAMS; con il sostegno dell’Assessorato al Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Siciliana.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Blog

di Renzo Botindari

Dopo Tanta Primavera è Giusto che Giunga l’Estate

Gli uomini invecchiano. I tempi cambiano e risulta naturale, necessario, saggio il cercare di andare avanti. Occorre metabolizzare i buoni e soprattutto i cattivi momenti, ma per evitare muri, divisioni ideologiche o di principio, non bisogna avere paura dell'alternanza e della necessità di dare una chance a chi vuole guadagnarsela sul campo. Nessuno è custode della verità assoluta.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.