Tecnocasa: "Il tram ha danneggiato via L. da Vinci, bene invece via Maqueda pedonale" :ilSicilia.it
Palermo

Cresce comunque del 9,2% il mercato immobiliare a Palermo

Tecnocasa: “Il tram ha danneggiato via L. da Vinci, bene invece via Maqueda pedonale”

di
8 Giugno 2017

mercato immobiliareAumentano le compravendite di immobili a Palermo: in città sono state acquistate 4.795 unità nel corso del 2016, con un aumento del 9,2% rispetto al 2015, mentre la provincia chiude l’anno con 3.730 transazioni, con un aumento del 6,5% rispetto all’anno scorso.

Sono alcuni dei dati forniti dal gruppo Tecnocasa alla conferenza stampa organizzata nella sede di Confesercenti del capoluogo. A prevalere sono i tagli medio-grandi. Il 46% delle richieste riguarda i trilocali, seguiti dai quadrilocali (28,3%). “Si torna a investire nel mattone, specialmente nelle zone centrali e a ridosso della stazione per destinare l’immobile a finalità turistico-ricettive, tendenza che sembra rafforzarsi da quando la città è stata nominata capitale della cultura”, spiega Massimo Amato, consulente senior Kìron partner Spa. “Per avviare attività di B&B o affittacamere si mettono in conto 50-60 mila euro per ristrutturazioni posizionate sulle strade principali e inserite in palazzi d’epoca”.

Via Maqueda pedonale 

Secondo gli esperti di Tecnocasa la pedonalizzazione di via Maqueda sta comportando un cambio di tipologia di acquirenti con interesse maggiore da parte di chi non usa la macchina. “La scelta della linea tranviaria ha influito negativamente su alcune strade come viale Leonardo da Vinci per il settore delle attività commerciali – sottolinea Roberto Puccio, consulente d’area Tecnocasa – ma devono cambiare le abitudini culturali del palermitano e magari creare ulteriori parcheggi”.

 

Nella seconda parte del 2016 i prezzi hanno registrato un lieve calo dell’1,2%. La fascia di spesa che a Palermo ha inciso maggiormente, per oltre il 45%, è stata quella più bassa (con importi fino a 119mila euro), seguita dalla disponibilità di spesa che va da 120 a 169mila euro che ha inciso per il 29,2%.

Anche il settore delle locazioni ha visto un lieve incremento per quanto riguarda i canoni dei bilocali (+ 0,3%) mentre i trilocali hanno registrato una diminuzione dello 0,2%. Ad alimentare la domanda sono soprattutto coppie, single e professionisti che lavorano in centro. I canoni mensili in una zona di media qualità sono compresi tra 380 euro dei bilocali e 450-480 euro dei trilocali.

Mercato immobiliare a Palermo nel 2016L’importo medio del mutuo a Palermo si attesta intorno a 116.700 euro, con una durata media di 24,9 anni. La tipologia preferita per la stipula è quella a tasso variabile per oltre il 61%, mentre l’età media di accesso è sui 42-43 anni. Per quanto riguarda il mercato delle erogazioni di finanziamenti per l’acquisto dell’abitazione, la Sicilia tra le regioni è al 9° posto, con un’incidenza di quasi il 4%. Nel quarto trimestre del 2016, infatti, le famiglie siciliane hanno ricevuto finanziamenti per 556,4 milioni di euro. Nella sola provincia di Palermo, nello stesso trimestre, sono stati erogati volumi per 187,8 milioni di euro.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.